/ di

Marco Lillo Marco Lillo

Marco Lillo

Giornalista e scrittore

Sono nato a Roma nel 1969. Ho scritto “Il Bavaglio” nel 2008 e “Papi” nel 2009, entrambi con Gomez e Travaglio per Chiare Lettere, e “Reperto Raiot”  (venduto con il dvd di Sabina Guzzanti) per Bur. Con Udo Gumpel ho  realizzato nel 2010 il dvd “Sotto scacco”, allegato al Fatto Quotidiano, sui rapporti tra mafia e politica, da Capaci al processo Dell’Utri. Nel 2009 mi è stato assegnato il Premio Borsellino. Oggi potevo essere un avvocato tributarista ma nel 1994 ho lasciato lo studio associato dove lavoravo per ripartire dalla scuola di giornalismo. Mi piaceva l’idea di raccontare il mondo. Poi ho scoperto che il mondo è peggiore di come mi era stato raccontato e sono diventato un giornalista investigativo. Dopo 9 anni a L’Espresso nell’estate del 2009 ho cambiato ancora per partecipare alla fondazione del Fatto Quotidiano. In via Orazio c’era una stanza vuota. Grazie ai lettori oggi c’è un grande giornale.

Articoli Premium di Marco Lillo

Cronaca - 5 marzo 2017

Unità e La Verità, il doppio fronte editoriale di Romeo

A Carlo Russo era venuta una grande idea: far decidere il direttore dell’Unità a Tiziano Renzi. Ovviamente grazie ad Alfredo Romeo che avrebbe messo i soldi facendo le scarpe all’attuale direttore Sergio Staino. Il 14 settembre del 2016, in un momento di crisi nera del giornale, quando Staino era stato individuato come nuovo direttore ma […]
Cronaca - 3 marzo 2017

Inchiesta Consip, l’ad Luigi Marroni: “Così Lotti e co. mi avvertirono di indagini e intercettazioni”

Il caso Consip è diventato una mina pronta a far saltare in aria il potere renziano il 19 dicembre 2016. Quel giorno è stato sentito come persona informata dei fatti l’amministratore di Consip Luigi Marroni. L’uomo che Matteo Renzi ha scelto nel giugno del 2015 per guidare la prima stazione appaltante d’Italia, appena quattro giorni […]
Italia - 2 marzo 2017

“Ecco il pizzino con i 30 mila al mese per Tiziano”

Lo scrivono dritto i pm di Roma Mario Palazzi e Paolo Ielo nel loro decreto di perquisizione di Carlo Russo, 33 anni, di Scandicci. Tiziano Renzi e il suo amico Russo sono indagati per traffico illecito di influenze perché “previo concerto, sfruttando relazioni esistenti tra Tiziano Renzi e Luigi Marroni, amministratore delegato di Consip (…) […]
Cronaca - 1 marzo 2017

Firenze, due arresti: “Spari contro Bacci per 270 mila euro”

Un debito verso un fornitore campano non onorato dall’impresa toscana. Il fornitore che si rivolge al pregiudicato siciliano che si occupa di recuperare il credito a suon di minacce. Poi gli spari contro l’auto del titolare e l’azienda. Una storia come tante quella che si è conclusa all’alba di ieri con l’arresto del 48enne siciliano […]
Italia - 25 febbraio 2017

Consip, oltre a “30.000” per “T.” Romeo scrisse sul pizzino “incontro con L.” (Lotti)

La Procura di Roma sentirà come testimone Michele Emiliano, probabilmente mercoledì prossimo. Certamente il procuratore aggiunto Paolo Ielo e il sostituto Mario Palazzi chiederanno a Emiliano di consegnare la copia degli sms con Luca Lotti e Tiziano Renzi svelati ieri dal Fatto. In quegli sms Lotti consiglia a Emiliano nell’ottobre del 2014 di incontrare Russo: […]
Politica - 24 febbraio 2017

Lotti raccomandò a Emiliano l’amico di babbo Renzi

“Ma quale visita a casa di Carlo Russo nel Salento! Non diciamo caz…te”. Michele Emiliano sembra più imponente e meno bonario del solito. Quando il cronista lo affronta a sorpresa con la domanda secca – “Lei è mai stato a casa di Carlo Russo in Salento?” – il presidente della Regione Puglia si inalbera: “Mai. […]
Cronaca - 21 febbraio 2017

Tutti renziani al ballo Consip. “L’altro big aveva Verdini”

C’era la pulizia dei palazzi del potere nel mirino delle imprese più importanti d’Italia, ognuna spalleggiata da uno sponsor vicino alla politica. Il nome nuovo che emerge dall’indagine Consip è quello di Denis Verdini. L’ex coordinatore del Pdl e fondatore di Ala non è indagato ma – secondo le ipotesi degli investigatori – spingeva per […]
Italia - 18 febbraio 2017

Inchiesta Consip. “T.”, “C. R.” e “l’Unità”: i pizzini che inguaiano papà Renzi e il suo amico

Non c’è solo un “pizzino”, come lo definiscono i magistrati, a mettere nei guai Tiziano Renzi e il suo amico Carlo Russo. Il padre del premier è indagato con il 33enne imprenditore di Scandicci per traffico di influenze illecite nell’indagine Consip per le intercettazioni combinate con i numerosi “pizzini” scritti dall’imprenditore napoletano Alfredo Romeo mentre […]
Cronaca - 15 febbraio 2017

Montecarlo, indagato Fini. Maxisequestro ai Tulliani

Non era un “coglione”. O almeno non solo. Gianfranco Fini, quando lo avevamo chiamato per contestargli le ultime scoperte dei pm romani sul conto della compagna Elisabetta, sull’acquisto della casa di Montecarlo da An e sul cash messo a disposizione per i Tulliani da Francesco Corallo, ci disse: “Sono stato un coglione, mai un corrotto”. […]
Politica - 14 febbraio 2017

Cara Mineo, Castiglione: “Dimettermi? No, io sto sempre con i cittadini”

Quando era stato indagato, Renzi lo aveva salvato così: “Non chiederò mai le dimissioni per un avviso di garanzia”. Ora è arrivata la richiesta di rinvio a giudizio e lui dice “finalmente”. Sottosegretario Castiglione, perché finalmente? Perché il 28 marzo potrò dimostrare la mia innocenza davanti a un giudice. Sono due anni che aspetto. Non […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×