/ di

Manuela Campitelli Manuela Campitelli

Manuela Campitelli

Giornalista e ideatrice di www.genitoriprecari.it

Mi chiamo Manuela Campitelli, classe 1979, giornalista e mamma di Mattia ed Enrico. Mi sono laureata in Scienze Politiche a 24 e sono diventata poco dopo una giornalista professionista. Vanto una lunga gavetta alle spalle e una collezione di contratti atipici nel cassetto, accanto ai sogni. Ho iniziato a lavorare a 18 anni come giornalista, prima nei quotidiani locali romani, poi per il settimanale di informazione indipendente Carta e infine come addetto stampa alla Regione Lazio nella precedente legislatura. Da quando sono diventata mamma ho aperto il blog genitoriprecari.it, per raccontare storie di ordinaria precarietà ma anche per creare una rete di mutuo soccorso tra genitori “atipici”, senza nido e senza posto fisso.
Questo perché, quando sono rimasta incinta, all’età di 30 anni, l’inizio della mia gravidanza ha coinciso con la fine del mio lavoro.
Scaduto il primo trimestre è scaduto anche il contratto. Di lì a poco la mia pancia avrebbe preso forma, dichiarando al mondo che sarei diventata mamma “a tempo indeterminato”. E allora ho tirato un bel respiro, ho realizzato che ce l’avrei comunque fatta e ho sorriso pensando che finalmente qualcosa di indeterminato nella mia vita c’era: mio figlio, che oggi ha 4 anni e due grandi occhi azzurri e un fratello in arrivo. Per farla breve, sono una mamma precaria, come ce ne sono tante, sempre in bilico tra pappe, pannolini e contratti farlocchi.
Nel 2012 ho fondato l’associazione Punto D, che si occupa della promozione della salute e del benessere psicofisico delle donne, dell’effettivo esercizio dei diritti inviolabili, del contrasto della violenza e delle discriminazioni di genere e dell’esclusione sociale, politica ed economica delle donne. Dagli inizi del 2013 collaboro con Donne di Fatto, la sezione femminile del Fatto Quotidiano. Scrivo di attualità in un’ottica di genere, raccontando la forza dei diritti dei donne: quelli acquisiti e quelli che rischiano di perdere ma soprattutto quelli che vogliono rivendicare. La collaborazione con Donne di Fatto ha rappresentato un punto di svolta, per chi, come me, ha sempre pensato di raccontare il mondo attraverso la voce delle donne.

Blog di Manuela Campitelli

Donne di Fatto - 11 ottobre 2012

Padova, bambino prelevato con la forza. Più di un video choc

Ieri alla trasmissione “Chi l’ha visto” ho assistito in video al prelevamento con la forza di un bambino di 10 anni da parte delle forze dell’ordine (ordine un corno) che l’hanno preso brutalmente dalla scuola elementare che frequentava in provincia di Padova e trascinato letteralmente a terra sotto gli occhi dei compagni di classe e dei […]
Donne di Fatto - 8 ottobre 2012

Black bloc in stato interessante

Ho partecipato alla mobilitazione in difesa della casa del parto Acqualuce di Ostia (XIII municipio di Roma) che ero al sesto mese di gravidanza. Quella casa rischiava e rischia di chiudere, per mancanza di investimenti, di personale, di volontà. Mi ricordo le riunioni, la mailing list di pance piene di aspettative, la commozione nell’alternanza dei […]
Società - 4 ottobre 2012

Quanto vale la vita di un bambino leucemico?

Il Purinethol ancora non si trova. Sono trascorsi quattro mesi da quando ho ricevuto la prima lettera da parte dei genitori dei bambini ricoverati in oncologia pediatrica al Bambin Gesù di Roma. Poche righe, profonde ed essenziali, per dirmi che quel farmaco salvavita per curare le leucemie infantili, non era più reperibile. Quattro mesi dal primo […]
Donne di Fatto - 18 settembre 2012

La rivoluzione delle madri

Agnes Gereb è un’ostetrica ungherese imprigionata per aver assistito le donne durante il parto in casa. Una di queste donne, Anna Ternovsky, ha deciso di sollevare il caso, proprio mentre aspettava il secondo figlio, denunciando il suo paese perché non garantisce alle donne la libertà di scegliere dove partorire e criminalizza le ostetriche che accompagnano […]
Scuola - 13 settembre 2012

Sulle macerie della scuola pubblica

“Mamma la scuola brucia”. Si certo. Ti piacerebbe, ricordo di aver pensato. “No mamma la scuola brucia per davvero… guarda lì!”. Sono trascorsi due giorni da quando l’asilo Do Re Mi Diverto ha preso fuoco e l’aria intorno puzza ancora. Puzza di marcio, più che di fumo, perché a ridurre in macerie l’ex scuola materna […]
Società - 24 luglio 2012

Farmaco per leucemie infantili: la Polverini risponde

La vicenda della mancanza del Purinethol, il farmaco salvavita per curare le leucemie infantili, è a un piccolo punto di svolta. Dopo il putiferio mediatico sollevato dai due articoli pubblicati su questo blog, è scattata una gara di solidarietà tra genitori a livello internazionale. Chi aveva ancora qualche scorta, avvertiva tutti gli altri, in Italia […]
Società - 18 luglio 2012

Il Paese “normale” che non cura i bambini leucemici

Quanto tempo è trascorso da quando, su sollecitazione di molti genitori, scrissi un pezzo sull’irreperibilità del Purinethol, il farmaco salvavita utilizzato soprattutto in ambito pediatrico per la cura delle leucemie infantili? Un mese. Un mese in cui tutto è rimasto invariato, molti di più se consideriamo da quanto tempo il farmaco non si trova. Un lungo […]
Donne di Fatto - 2 luglio 2012

Clara, due figli, due sfratti e tre sgomberi

Clara ha 38 anni, due figli, due sfratti per morosità e tre sgomberi. Un curriculum niente male a soli 38 anni, mi dice lei. E quando lo dice le si riempiono gli occhi di lacrime. Clara è nata a Palermo, si è innamorata che aveva 25 anni e a 30 è diventata mamma di Samuele. […]
Donne di Fatto - 19 giugno 2012

Asili nido, il paese del Family day lascia a casa 9mila bambini

Sono 9000 in tutta Roma i bambini tagliati fuori anche quest’anno dalle graduatorie di accesso ai nidi comunali. E il Comune che fa? Beh, tanto per dirne una impiega 5 anni per ristrutturare uno dei pochi asili comunali. Cinque anni per risolvere, in origine, un problema di infiltrazioni d’acqua. E poi lo lascia chiuso, con […]
Donne di Fatto - 13 giugno 2012

Leucemia, il farmaco salvavita introvabile nel Lazio

Accendo il computer e, come ogni mattina, inizio a leggere le email. Tra le tante, quella di un uomo, che mi racconta in poche righe di una guerra dichiarata contro l’irreperibilità nel Lazio di un farmaco salvavita. Questo farmaco è il Purinethol ed è indispensabile per il trattamento della leucemia acuta. Chi mi scrive è […]
Come un abbraccio (ma mica tanto)
Legge 194, alle donne non servono compromessi

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×