/ di

Maria Angela Gelati Maria Angela Gelati

Maria Angela Gelati

Tanatologa

Mi sono laureata presso il Dipartimento di Storia dell’Università di Parma nel 1996, con una tesi sui cimiteri realizzati lungo il corso del Po, per capire se il loro posizionamento fosse stato in un qualche modo condizionato dal fiume. Chiaramente uno studio di tal genere non era all’epoca di facile comprensione, per l’obbligatoria lettura in parallelo con la morte.
Da allora mi occupo di ricerca e di sviluppo della tanatologia, della fondamentale presenza della morte nella vita, con la realizzazione di scritti e di saggi attinenti, grazie ai quali ho anche conseguito la qualifica di giornalista pubblicista. Ho curato la pubblicazione Ci sono cose che. Il percorso umano e professionale di fronte all’esperienza della morte e del lutto ed ho collaborato a Scritture per un addio e All’ombra dei dolenti. Guida alla ritualità commemorativa fra tradizione e modernità.
Nel 2007, insieme a Marco Pipitone, ho intrapreso un percorso impegnativo quale è il progetto culturale Il Rumore del Lutto che si rinnova ogni anno proponendo, nei giorni della commemorazione dei defunti, una riflessione sulla vita e sulla morte, attraverso un collegamento tra le diverse forme di arte in luoghi diversi della città di Parma.
Nel 2015 esce per i tipi di Ugo Mursia Editore L’albero della vita.
Dare vita ad un nuovo spazio culturale, profondo e multiforme, destinato al dialogo in un ambito solitamente negato o celato è la finalità principale che intendo condividere attraverso questo blog.

Articoli di Maria Angela Gelati

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×