/ di

Leonardo Coen Leonardo Coen

Leonardo Coen

Giornalista e scrittore

Leonardo Coen, milanese e milanista (non berlusconiano), è tra i fondatori di Repubblica, dopo avere avuto esperienze significative all’Avvenire e al Giorno e avere partecipato alla fondazione del Quotidiano dei Lavoratori. A Repubblica ha alternato l’attività di giornalista politico, cronista, inviato di guerra, giornalista sportivo (ha raccontato quindici Olimpiadi, diciassette Giri d’Italia, alcuni Tour de France, etc.).

Dopo esperienze a Gerusalemme, New York e Londra, è stato corrispondente a Mosca. Ha pubblicato “La morte del maestro: i misteri di casa Guttuso” (1987) e “Il caso Marcinkus” (1991) scritti con Leo Sisti; “Piedi Puliti” (1998) insieme a Peter Gomez e Leo Sisti; “Rossoneri comunque” (2003) e “Putingrad”(2008).

Per Dalai editore ha pubblicato “L’ultima fuga” con Renato Vallanzasca e “Sodoma” (2011) scritto con Paolo Colonnello. Su repubblica.it tiene il blog Blog Trotter, uno dei primissimi generati da un quotidiano italiano.

Articoli Premium di Leonardo Coen

Cultura - 18 luglio 2017

Velodromo d’Hiv: gli ebrei deportati nel tempio della bici

Il Tour de France lunedì 17 luglio ha riposato. La memoria del ciclismo no. È tornata indietro di 75 anni, a un altro 17 luglio. Quello del 1942. Per i francesi, la data indelebile della vergognosa Rafle du Vel d’Hiv, la retata del Velodromo d’Hiv, il tempio della pista, cominciata alle 4 del mattino del […]
Commenti - 17 luglio 2017

Criminalità e fascisteria, Milano è sempre in prima fila

Mi inoltro nel territorio virtuale di Google e cerco “Milano mafiosa”: 3.510 risultati. Ripeto l’operazione per “Palermo mafiosa” i risultati sono 2.570. Quasi un milione in meno. Provo con “’ndrangheta a Milano”: 438 mila risultati. Ma ci sono anche altre voci: ’ndrangheta in Brianza, 136 mila; in Lombardia, 372 mila. La voce “famiglie ‘ndrangheta lombarda” […]
Sport - 15 luglio 2017

Tour de France: tutti contro Aru. Il sardo non molla la maglia gialla

Chapeau al Tour de France! Che ha scommesso su una tappa sfrenata, breve e letale come una raffica di mitragliatrice: quella di ieri, da Saint-Girons a Foix, appena 101 km, con dentro tre mine vaganti, tre colli aspri di prima categoria (Latrape, Agnès e Péguère), e poi una lunghissima discesa a tomba aperta, dove rischi […]
Mondo - 15 luglio 2017

Un Emmanuel buono per tutte le occasioni

Ormai il dinamico Emmanuel Macron è uno, (nessuno proprio no), e centomila. Esporta ovunque il suo brand: ottimismo, promesse e sciovinismo. A Berlino, a Trieste, in Africa. Il suo iperattivismo supera persino quello accentuato di Nicholas Sarkozy. Vuole rilanciare il ruolo e il destino della Francia nel mondo; quanto all’Europa, ambisce a esserne leader, magari […]
Sport - 14 luglio 2017

La prima maglia gialla di Aru: vola sui Pirenei e spodesta re Froome

Ecco come Fabio Aru ha conquistato ieri pomeriggio la maglia gialla, la sua prima volta. Tre anni dopo l’impresa di Vincenzo Nibali, che fece suo il Tour del 2014. È successo nella dodicesima tappa di fatiche immonde, lungo i costoni dei Pirenei che sembrano placidi a vederli da lontano, ma sono infami per chi li […]
Mondo - 13 luglio 2017

La cicatrice di Nizza nuova frontiera della Francia triste

Oggi, giorno durissimo per Nizza e i suoi abitanti. È infatti, purtroppo, la ricorrenza insopportabile della memoria insanguinata: quella della strage sulla Promenade des Anglais, un anno fa. Del camion assassino guidato dal terrorista Mohamed Lahouaiej Bouhlel, lanciato sulla folla che aveva assistito ai fuochi artificiali per ricordare la presa della Bastiglia e sciamava lungo […]
Mondo - 12 luglio 2017

Versace, magnifica preda del serial killer “dimenticato”

Firenze, Palazzo Pitti, sera del 25 giugno 1997. Gianni Versace e il grande coreografo francese Maurice Béjart presentano Barocco Bel Canto, evento nell’ambito Pitti Immagine Uomo. Durante lo show (quaranta danzatori del Béjart Ballet Lausanne si mescolano ai modelli con gli abiti della nuova collezione) irrompe sulla scena Naomi Campbell: ha un revolver in mano. […]
Mondo - 8 luglio 2017

Il ritorno dei Black-bloc e del nemico amerikano

Centinaia di feriti tra manifestanti e agenti, decine di attivisti fermati e messi in guardina, milioni di danni, manifestanti a volto coperto che lanciano petardi, molotov, bulloni, pietre, fumogeni: le cifre vengono aggiornate ora dopo ora, ma dimostrano come il summit G-20 sia finito sotto assedio, in un clima di pesantissima guerriglia urbana, di rastrellamenti, […]
Sport - 7 luglio 2017

Martin il filosofo e la sua bici: “Una protesi per la mente”

Al Tour de France sprintano i velocisti, vanno in fuga i passisti, ci sono i finisseur a caccia di traguardi e gli scalatori che seminano il gruppo appena la strada s’impenna al cielo. Poi, c’è l’esordiente normanno Guillaume Martin, 24 anni appena compiuti, pettorale 201. L’avatar del ciclista “nietzschiano”. Un filosofo nel gruppo. Un ciclista […]
Italia - 6 luglio 2017

La sconfitta finale del guru “anti-cancro”

Solo ieri si è saputo che Ryke Geerd Hamer, fondatore della “Nuova Medicina Germanica” è morto il 2 luglio, a causa di un ictus. Hamer era stato radiato dall’ordine dei medici tedesco proprio perché teorizzava che le patologie sono frutto di traumi emotivi e di conflitti psicologici non risolti e che quindi non si dovevano […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×