/ / di

Leonardo Coen Leonardo Coen

Leonardo Coen

Giornalista e scrittore

Leonardo Coen, milanese e milanista (non berlusconiano), è tra i fondatori di Repubblica, dopo avere avuto esperienze significative all’Avvenire e al Giorno e avere partecipato alla fondazione del Quotidiano dei Lavoratori. A Repubblica ha alternato l’attività di giornalista politico, cronista, inviato di guerra, giornalista sportivo (ha raccontato quindici Olimpiadi, diciassette Giri d’Italia, alcuni Tour de France, etc.).

Dopo esperienze a Gerusalemme, New York e Londra, è stato corrispondente a Mosca. Ha pubblicato “La morte del maestro: i misteri di casa Guttuso” (1987) e “Il caso Marcinkus” (1991) scritti con Leo Sisti; “Piedi Puliti” (1998) insieme a Peter Gomez e Leo Sisti; “Rossoneri comunque” (2003) e “Putingrad”(2008).

Per Dalai editore ha pubblicato “L’ultima fuga” con Renato Vallanzasca e “Sodoma” (2011) scritto con Paolo Colonnello. Su repubblica.it tiene il blog Blog Trotter, uno dei primissimi generati da un quotidiano italiano.

Articoli Premium di Leonardo Coen

Società - 3 luglio 2017

Quelle domeniche con Maurizio Cucchi: scuola indimenticabile

Il meneghino Maurizio Cucchi è un grande poeta. Ci siamo conosciuti una vita fa, giovani studenti universitari. Ogni domenica ci recavamo in via Melchiorre Gioia, dove si trovava un’agenzia giornalistica sportiva diretta dal mio padrino Massimo Della Pergola, l’inventore della Sisal. Dovevamo scrivere a tamburo battente articoli destinati ai quotidiani di provincia su calcio (ma […]
Mondo - 3 luglio 2017

Qatar, l’ipocrisia sullo Stato del Golfo: nemico di tutti, ma intoccabile

La vicenda Qatar è teatro. Finzione. Ipocrisia. È fumo negli occhi. Anzi, polvere. Come quella che solleva lo Shamal, il vento arido del deserto che proviene dall’Iraq e avvolge la penisola qatarina: i grattacieli ipermoderni di Doha spuntano dalla nuvola di polvere, sfidano la furia della natura, loro che sono simboli di modernità, di futuro. […]
Storie d'Italia - 3 luglio 2017

Il biondino dalle mani bucate (e sempre in fuga)

Lunedì 26 giugno è morto l’ex re del cotone Felice Riva, a Camaiore, dove da tempo risiedeva, ormai al sicuro da manette, tribunali e creditori: il suo incubo. Aveva appena 82 anni. Per tre stagioni era stato anche presidente del Milan, quello mitico di Rivera, Amarildo ed Altafini e della Coppa dei Campioni conquistata a […]
Cronaca - 2 luglio 2017

Licenziato Müller, il Papa inizia a far fuori i nemici

Apparentemente due eventi che non sono collegabili. Il primo, clamoroso, è sconvolgente. Giovedì 29 giugno il cardinale George Pell, Prefetto dell’Economia della Santa Sede, è costretto a chiedere al Papa un congedo – subito ottenuto – per difendersi dalle accuse di abusi sessuali in Australia. Un congedo che sa tanto di addio. Infatti Bergoglio si […]
Italia - 1 luglio 2017

“Sesso in sagrestia e molestie”: tutte le accuse al cardinale Pell

Fu nel luglio del 2016 che la polizia australiana aprì un nuovo fascicolo sul cardinale George Pell per abusi su minori. La delicatezza dell’inchiesta e le implicazioni diplomatiche imposero prudenza e tatto: i detective della speciale Task force Sano istituita dalla Royal Commission into Institutional Responses to Child Sexual Abuse, la commissione governativa creata nel […]
Cronaca - 30 giugno 2017

Pedofilia, indagato Pell il super ministro del Papa

Nel giorno in cui la Chiesa festeggia la solenne festività dei santi Pietro e Paolo patroni di Roma, piomba come una folgore a ciel sereno l’incriminazione del potente cardinale australiano George Pell, 77 anni, a suo tempo arcivescovo di Melbourne e poi di Sydney, attuale Prefetto degli Affari economici del Vaticano, per presunti reati di […]
Mondo - 20 giugno 2017

L’imperatore Macron I e il rischio dell’estate calda

La rigenerata Assemblea Nazionale francese propone un ricambio folgorante – il 75 per cento dei nuovi deputati è al primo mandato – e un partito egemonico, La République En Marche! con 308 seggi, dunque 19 più della maggioranza assoluta (289). Ma meno dei 400 previsti dai sondaggi. I francesi, pure chi non ha votato, cioè […]
Mondo - 19 giugno 2017

En Marche! stravince anche le politiche. Macronizzato il Parlamento francese

Le urne delle grandi città sono sigillate alle 8 di sera, le altre erano già state chiuse alle 18. Immediatamente arrivano le prime proiezioni del voto legislativo: dei 577 in palio, 355 seggi, ossia la maggioranza assoluta, vanno alla macroniana La République En Marche! e all’alleato MoDem, il partito centrista del guardasigilli François Bayrou (44 […]
Commenti - 19 giugno 2017

La raccoglitrice di sogni nel coro della memoria

Ave Maria plena/ fa che non suoni la sirena/ fa che non vengano gli aeroplani/ fammi dormire sino a domani”. La filastrocca scaramantica se la ricorda ancora Maria, “ero in seconda elementare, a Barletta la guerra ci ha sfiorato, rispetto ai disastri di Milano, però avevamo terrore dei bombardamenti, così noi bimbette invocavamo la Madonna […]
Mondo - 18 giugno 2017

Macron En Marche!: chi teme il nuovo Napoleone

Macron nuovo Imperatore di Francia? Se ci fate caso, una certa somiglianza fisica con Napoleone ce l’ha, penso al giovane generale Bonaparte repubblicano, ufficiale d’artiglieria, giovane e già nello sguardo l’ambizioso obiettivo di impadronirsi del destino di una patria confusa e decimata dalla frenesia rivoluzionaria. Qualcuno ha ironizzato sul Macron pigliatutto. Altri hanno scomodato la […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×