/ di

Leonardo Coen Leonardo Coen

Leonardo Coen

Giornalista e scrittore

Leonardo Coen, milanese e milanista (non berlusconiano), è tra i fondatori di Repubblica, dopo avere avuto esperienze significative all’Avvenire e al Giorno e avere partecipato alla fondazione del Quotidiano dei Lavoratori. A Repubblica ha alternato l’attività di giornalista politico, cronista, inviato di guerra, giornalista sportivo (ha raccontato quindici Olimpiadi, diciassette Giri d’Italia, alcuni Tour de France, etc.).

Dopo esperienze a Gerusalemme, New York e Londra, è stato corrispondente a Mosca. Ha pubblicato “La morte del maestro: i misteri di casa Guttuso” (1987) e “Il caso Marcinkus” (1991) scritti con Leo Sisti; “Piedi Puliti” (1998) insieme a Peter Gomez e Leo Sisti; “Rossoneri comunque” (2003) e “Putingrad”(2008).

Per Dalai editore ha pubblicato “L’ultima fuga” con Renato Vallanzasca e “Sodoma” (2011) scritto con Paolo Colonnello. Su repubblica.it tiene il blog Blog Trotter, uno dei primissimi generati da un quotidiano italiano.

Articoli Premium di Leonardo Coen

Mondo - 23 settembre 2017

L’ex fiore all’occhiello della Ddr nuovo cuore nero dei tedeschi

Non esiste luogo più emblematico di Lipsia, per decifrare la complessa personalità di Angela Merkel, che sul suo passato – i 35 anni vissuti nella defunta Germania Orientale prima della caduta del Muro – è abile a depistare tutti. Intanto, per buona pace degli xenofobi che voteranno domani l’Afd, il nome di Lipsia è di […]
Mondo - 22 settembre 2017

Merkel e le affinitità elettive con Lutero: lode al pragmatismo

Potesse, Mutti Merkel, affiggerebbe anche lei le sue 95 “tesi” per migliorare la Germania, stroncare la xenofobia, risanare la società e l’Europa, alla porta del duomo di Wittenberg, che poi è la grande chiesa del castello, la Schlosskirche. Sarebbe un gesto altamente simbolico. Profondamente identitario. Heimat e religione. Ma prima di lei, sia pure con […]
Cultura - 21 settembre 2017

Jack LaMotta, il kamikaze del ring che ispirò Scorsese

“È morto Toro Scatenato: Raging Bull, detto pure il Toro del Bronx. Cioè no. È morto il grande pugile Jake LaMotta, che ispirò il capolavoro di Martin Scorsese. Per tutti noi Jake LaMotta ha infatti il volto (immortale) di Robert De Niro, massacrato dai pugni del saettante Ray “Sugar” Robinson. Gronda sangue come i tori […]
Mondo - 21 settembre 2017

Dove Angela è diventata la “Mamma” dei tedeschi

Nel centro di Templin, all’angolo fra Schinkel strasse e la Matin Luther strasse, una troupe olandese insegue un’anziana signora per chiederle se è orgogliosa di Angela Merkel, sicura vincitrice delle prossime elezioni, per la quarta volta padrona della Germania, dunque dell’Europa. Templin è il paese dove la Merkel è cresciuta, quando si chiamava ancora Angela […]
Mondo - 19 settembre 2017

Merkel la “acchiappatutto” fa concorrenza anche ai Verdi

l volto rassicurante di Mutti Merkel campeggia in un gigantesco cartellone elettorale, lungo uno dei vialoni che portano al Salone dell’Auto di Francoforte sul Meno, evento che ha luogo ogni due anni dal 1951 e che non è più soltanto il festival della potenza (in Hp) e della velocità perché è diventato col passare degli […]
Società - 18 settembre 2017

Disconnettersi si può Basta dire no a un futuro di incubi

#disconnessionisbeautiful. Ops! Ci sono cascato. Ho usato l’hashtag di Twitter. Vedete il contagio? Il virus dei social non perdona. S’installa nella mente. E non si cancella. Forse, più che un virus è un vizio. In Francia il diritto alla disconnessione è in vigore dallo scorso gennaio. Fuori del lavoro, nessuno può scocciarti. Squilla il telefonino? […]
Mondo - 18 settembre 2017

Attento Califfo arabo, in Corsica non si passa

Corsica e Isis. Zona off per i jihadisti? Un anno fa, il 28 luglio del 2016 (due settimane dopo la strage della Promenade des Anglais di Nizza) lo ha sancito il temibile “Flnc 22 ottobre”, filiazione radicale del Fronte di Liberazione Nazionale Corso, tra i principali gruppi militanti in lotta dagli Anni 70 per la […]
Mondo - 13 settembre 2017

Putin l’immortale ancora candidato per superare Stalin

Vladimir Putin forever. A seconda dei punti di vista, una minaccia. O una promessa. Mentre il più accanito degli oppositori, l’avvocato blogger Aleksej Navalny distribuisce t-shirt col logo Mosca 1968-2018 (“in Russia non c’è stato il Sessantotto, ma lo faremo l’anno prossimo”), il capo del Cremlino, sornione, fa trapelare l’indiscrezione della sua nuova candidatura: la […]
Commenti - 11 settembre 2017

Il giorno che lessi “ebrei ai forni” su un muro a Milano

La memoria, scrisse Primo Levi, “è come il mare: può restituire brandelli di rottame a distanza di anni”. Passavo dalle parti di via Messina, oggi inglobata nella Chinatown meneghina, e mi è tornato in mente il giorno in cui, davanti a casa, sul muro che limitava una volta gli spazi di una grossa ditta di […]
Cultura - 10 settembre 2017

Il coraggio di mettersi in gioco: il filo rosso che lega Beha a Simeoni

Sarà una scultura del maestro Andrea Trisciuzzi il premio del Memorial Oliviero Beha. L’opera che rappresenta una bicicletta stilizzata e andrà a Filippo Simeoni, ex corridore professionista, negli anni che vanno dal 1995 al 2009, campione italiano nel 2008. Un’opera stilizzata molto bella, che, sembra giocare attraverso tratti semplici ed essenziali con la luce e […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×