/ di

Ivan Cavicchi Ivan Cavicchi

Ivan Cavicchi

Docente all'Università Tor Vergata di Roma, esperto di politiche sanitarie

Insegno Sociologia delle organizzazioni sanitarie e Filosofia della medicina all’università Tor Vergata di Roma, alla facoltà di Medicina. Primo ero alla “Sapienza”.

Da sempre mi occupo di politiche sanitarie e di problemi filosofici della medicina. Sono stato responsabile della sanità della Cgil nazionale, ma prima lavoravo in un ospedale romano. Durante il primo governo Prodi, per riparare il disastro dello scandalo Poggiolini, fui chiamato a dirigere Farmindustria. Sono stato l’inventore di una rivista che oltre a me molti rimpiangono, Keiron, e che prendendo sul serio la nozione di “complessità” interconnetteva economia, etica e scienza avvalendosi delle più belle teste pensanti nel mondo. Finito il primo governo Prodi mi dedicai alla supervisione di importanti progetti di riorganizzazione dei sistemi sanitari. Con il secondo governo Prodi invece sono stato “consigliere scomodo” cioè un rompiscatole che non condivideva le politiche sanitarie del ministro del tempo.

Partecipo a molti convegni, conferenze, dibattiti, seminari forse perché sono considerato un neoriformista post-moderno indipendente, cioè uno con un proprio pensiero di cambiamento. Da sempre scrivo libri, scrivere in realtà è praticamente la mia prima professione.

Mi è stata conferita la laurea honoris causa in medicina e chirurgia. Alla cerimonia piansi come un vitello svitellato. Essere autonomi di testa più che riformisti post moderni significa non avere una vita facile.

La mia bibliografia completa può essere consultata su www.ivancavicchi.it

Blog di Ivan Cavicchi

Economia & Lobby - 18 novembre 2016

Sanità, il nostro sistema è insostenibile. Riformiamo il rapporto con il Pil

Permettetemi senza tanti giri di parole di invitarvi a leggere il mio ultimo libro La quarta riforma. Un e-book scaricabile gratuitamente su “quotidiano sanità.it”. Il libro propone di riformare il rapporto tra sanità ed economia. Questo rapporto da almeno 40 anni ha una forma subordinata cioè la sanità pubblica dipende totalmente dal Pil una dipendenza che […]
Economia & Lobby - 30 ottobre 2016

Legge di bilancio, un miliardino di mancia pre-elettorale per la sanità

Sono rimasto sorpreso nel leggere sui giornali i toni trionfalistici di tanti commentatori sui 113 mld assegnati dal governo alla sanità. L’equivoco è quello di scambiare numeri relativi con numeri assoluti o se preferite numeri sulla carta (valori nominali) con numeri reali quelli che tengono conto di tutto quanto influenza il finanziamento della sanità. Se […]
Politica - 11 ottobre 2016

Anticoncezionali, i rischi che Renzi non calcola

Il titolo V scritto nella riforma della Costituzione sulla quale andremo a referendum, con Renzi è diventato una specie di cornucopia dalla quale esce un po’ di tutto: l’annullamento degli squilibri regionali, siringhe con lo stesso prezzo in tutta Italia, farmaci innovativi per i malati di cancro, insomma salute a go go uguale per tutti. […]
Economia & Lobby - 6 ottobre 2016

Sanità, ‘con il Sì farmaci oncologici in tutte le Regioni’? Renzi, non inganni i malati

Ci vuole una bella faccia tosta ad andare in tv come ha fatto Matteo Renzi a dire a proposito di riforma costituzionale “con il referendum si decide se lasciare tutta la sanità alle Regioni oppure dare stessi diritti a tutti i cittadini” o a dire, strumentalizzando cinicamente le sofferenze delle persone, “se vincono i sì […]
Economia & Lobby - 30 settembre 2016

La sanità subordinata al Pil

Il governo ha approvato la nota di aggiornamento del Def. Ma che cos’è? E un documento che a partire dal re di tutti gli indicatori, il Pil aggiusta le previsioni sull’andamento dell’economia per ridefinire le politiche di spesa ridefinendo prima di tutto il tetto del debito pubblico entro il quale spendere i soldi. Insomma è il trionfo […]
Politica - 26 settembre 2016

Fertility Day, il vero errore? Continuare ad affidare la nostra salute alla Lorenzin

Il fertility day è l’altra faccia del family day, una sorta di amalgama tra ideologia e sanità malamente mescolato. Con la prima si sottolineano i valori del matrimonio tradizionale e con la seconda quelli delle sue conseguenze naturali, i figli. In sostanza il fertility day è il personale contributo ideologico-sanitario del ministro Lorenzin a una battaglia […]
Economia & Lobby - 21 settembre 2016

Fondi alla sanità, qualcuno sta barando

Vi ricordate quando Vasco Errani era presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome? Lo è stato dal 2005 al 2014 quindi per 9 anni. Ebbene ogni anno quando il governo di turno quantificava con la legge finanziaria i fondi per la sanità, puntuale come il destino, la sua accigliata e laconica dichiarazione: “Gli stanziamenti […]
Economia & Lobby - 16 febbraio 2016

Notaio denunciato per truffa: il problema sono gli ordini professionali?

Nel precedente post abbiamo riferito del caso del notaio Antonio Manzi sospeso dall’ordine dei notai dopo una serie ripetuta di malefatte e portato alla ribalta da un articolo del Tempo. Il caso ci è servito per riflettere su molte cose ma soprattutto sul rapporto che esiste tra la funzione dell’ordine e le tutele del cittadino. Molti […]
Economia & Lobby - 2 febbraio 2016

Notaio denunciato per truffa: se neanche di un pubblico ufficiale ci si può fidare

Un articolo su il Tempo di ieri ha richiamato l’attenzione su un caso di truffa messa in atto da un “disistimato” notaio romano Antonio Manzi. Un notaio a leggere le numerose sospensioni adottate contro di lui dall’ordine notarile e i vari procedimenti giudiziari a suo carico, che è esattamente la negazione della sua professione cioè un pericolo […]
Lavoro & Precari - 16 dicembre 2015

Sciopero medici: oggi la protesta. E non è una consuetudine

Oggi i medici italiani scioperano. Per loro scioperare non è una consuetudine semmai è una rarità un po’ per la delicatezza della protesta sociale un po per la tradizionale natura accomodante e moderata di questa professione. Se oggi i medici scioperano vuol dire che non ne potevano più e che con la politica è rottura […]
Conti pubblici: 5 anni fa cadeva Berlusconi, ma nulla è cambiato (e si torna a parlare di spread)
Renzi vs Oscar Giannino: “Abbiamo abbassato le tasse, non ci vuole la laurea per capirlo”. “Lo so bene”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×