/ di

Francesco Antonio Grana Francesco Antonio Grana

Francesco Antonio Grana

Vaticanista

“Santità, mi chiamo Francesco da più tempo di lei”. Così mi sono presentato a Bergoglio e così mi piace essere chiamato, soltanto col nome del mio nonno materno. Classe 1986, figlio unico e primo napoletano della famiglia: papà di Peschici e mamma di Taranto. Ho sempre sognato di fare il giornalista. In quinta elementare il mio primo giornale. Affascinato da San Giovanni Paolo II e dal suo Grande Giubileo del 2000 nasce in me il desiderio di fare il vaticanista per raccontare il Papa e la Chiesa cattolica: luci e ombre di un mistero che dura da duemila anni. Nel 2010 per la prima volta nell’inaccessibile Biblioteca privata del Papa (era Benedetto XVI). Nel 2012 l’accredito permanente presso la Sala Stampa della Santa Sede. L’11 febbraio 2013 con le dimissioni di Joseph Ratzinger il mio approdo a ilfattoquotidiano.it come vaticanista.

Articoli Premium di Francesco Antonio Grana

Cronaca - 29 giugno 2017

Festini gay e droga all’ex Sant’Uffizio: fermato monsignore, ora è in convento

Un festino gay a base di droga. L’hanno scoperto gli uomini della Gendarmeria vaticana in un blitz all’interno di un appartamento nel Palazzo dell’ex Sant’Uffizio. Proprio lì dove per un quarto di secolo l’allora cardinale Joseph Ratzinger ha svolto il suo incarico di prefetto della Congregazione per la dottrina della fede prima di essere eletto […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×