/ di

Francesco Cataluccio e Andrea Di Stefano Francesco Cataluccio e Andrea Di Stefano

Francesco Cataluccio e Andrea Di Stefano

Operatore culturale e scrittore - Giornalista, direttore del mensile 'Valori'

Francesco M. Cataluccio (1955) ha studiato Filosofia a Firenze e Letteratura a Varsavia. Dal 1977 al 1986 ha vagabondato per l’ Europa centrale, soggiornando a lungo in Polonia, dove, nonostante tutto, si è trovato benissimo. Tornato in Italia, e stabilitosi a Milano, ha fatto svariati lavori (persino l’insegnate liceale e l’archivista storico della Breda). Con la caduta del Muro, nel 1989, la sua vita è cambiata: è stato assunto come redattore alla casa editrice Feltrinelli. Da allora ha lavorato per vent’anni nell’editoria, dirigendo la Bruno Mondadori e poi la Bollati Boringhieri. Complice l’insonnia, e nei ritagli di tempo, ha scritto numerosi saggi sulla cultura e la storia della Polonia e del Centro Europa. E’ stato, tra l’altro, curatore delle opere di Witold Gombrowicz (presso Feltrinelli) e delle opere complete di Bruno Schulz (Einaudi, Torino 2001 e Siruela, Madrid 2009). Ha persino pubblicato dei libri: Immaturità. La malattia del nostro tempo (Einaudi, Torino 2004; tradotto in spagnolo e polacco); Che fine faranno i libri? (nottetempo, Roma, 2010); Vado a vedere se di là è meglio. Quasi un breviario mitteleuropeo (Sellerio, Palermo 2010). E’ collaboratore del “Sole24ore” e, quando può, abita a Venezia.

Andrea Di Stefano, 46 anni, giornalista e autore radiofonico, direttore del mensile di finanza etica e economia sociale e sostenibilità Valori, collabora con Rainews 24, Repubblica e l’Agenzia Giornali Locali del Gruppo Espresso. Con Gianmarco Bachi conduce su Popolare Network “Il giorno delle Locuste”, settimanale di approfondimento sulla finanza e l’economia dopo una lunga “militanza” come Professor Di Stefano alla fortunata trasmissione di Radio Popolare “Sansone”. Ha iniziato la carriera, se così si può dire, a Radio Popolare conducendo a 19 anni “Corrispondenze Operaie”, considerata già allora un residuato bellico. Per La Nuova Ecologia ha pubblicato tre inchieste “storiche”: la Mafia dei rifiuti (1992), l’amianto a Casale Monferrato e Balangero, il terremoto in Irpinia. Per il settimanale Cuore diretto da Claudio Sabelli Fioretti ha pubblicato il primo articolo sulle Navi dei veleni e Giorgio Comerio.

Blog di Francesco Cataluccio e Andrea Di Stefano

Tecnologia - 16 Settembre 2010

Ipad test

Leggere la “mazzetta” sull’Ipad. Impresa possibile e interessante test per valutare limiti intrinsechi della tecnologia. Normalmente leggo quindici quotidiani ogni giorno. Mi sono seduto davanti al “pacco” acquistato dall’edicolante di Alberese (entusiasta del mio soggiorno per Festambiente) e ho fatto partire il cronometro: la lettura dei quindici ( per la cronaca Sole, Repubblica, Mf, Corsera, […]
Cultura - 30 Luglio 2010

Ebook: la sfida della qualità

Nella biblioteca del Dipartimento di Fisica della Stanford University stanno allestendo, da alcuni mesi, la prima “biblioteca senza libri”: i libri di carta verranno trasferiti in un magazzino a 38 miglia di distanza e nell’edificio rimarranno soltanto pochissimi volumi cartacei e molti tavoli con computer e Kindle2 che garantiranno l’accesso a 28 database online e […]
Cultura - 28 Luglio 2010

Ebook e i grandi classici low cost

Amazon ha cercato di reagire al meglio all’attacco dell’iPad lanciando un Kindle Dx che si caratterizza per un contrasto migliore del 50% rispetto al modello oggi disponibile. Ma basterà un nuovo device per sostenere l’aggressività tecnologica della Apple? Sicuramente no, perché a breve medio termine il tentativo di imporre il proprio formato, come ha fatto […]
Cultura - 13 Luglio 2010

Che fine faranno i libri?

  “Habent sua fata libelli” Terenziano Mauro (De litteris, De syllabis, De Metris, 1, 1286)   Ho qui accanto a me il “nemico”. Una scatoletta grande come un libretto tascabile, inaspettatamente leggera, del colore incerto di un’alba invernale. E’ un oggetto piuttosto elegante e sottile: appena 9 millimetri di spessore. Le sue dimensioni sono 20×12 […]
Gli Oscar dei blog
Anche il nostro sito è candidato
Videogames – Mafia II, negli anni ’40
a mitra spianati. Con qualche limite

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×