/ di

Filippo Baracchi Filippo Baracchi

Filippo Baracchi

Esperto di media

Il vantaggio della parola “media” è che mette assieme tutto; un po’ come il mio percorso, appassionatamente mobile tra cinema, arte, fotografia e ricerca.
Ho studiato comunicazione e antropologia a Venezia, Udine, Berlino e poi nel MIT europeo, lo ZKM di Karlsruhe, in Germania, passando a Roma al Centro Sperimentale di Cinematografia.
All’interno di Settimo Binario, associazione culturale di cui ho cercato di essere l’ispiratore, dirigo un documentario su una ex sala cinematografica, organizzo rassegne, progetto di riaprire un cinema abbandonato. Scrivo di critica cinematografica su quotidiani e riviste.
Approdo alla pubblicazione del mio primo libro, Cambiamo programma (Marcianum Press, 2014), dedicato all’integrazione mediale. Mi immergo dunque nel marasma multiforme della globalizzazione contemporanea cercando una chiave di lettura commestibile per chiunque.
Questo spirito nasce dalla contraddittorietà della terra dalla quale provengo, il Veneto.
Una cosa che non potreste mai immaginare di me è che giocavo a rugby.
Ed ero pure bravo.

Articoli di Filippo Baracchi

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×