/ di

Elisabetta Reguitti Elisabetta Reguitti

Elisabetta Reguitti

Giornalista

Sono diventata giornalista professionista da free-lance scrivendo “a cottimo e a chiamata” (so che molti di voi sanno bene cosa significhi) iniziando come cronista in un quotidiano di Brescia, mi sono laureata a Verona e ho scelto Roma tanto da viverci. Ho scritto per il dorso Lombardia de “Il Sole 24 Ore” faccio parte dell’associazione “Articolo21”.
Nel 2017 ho ricevuto la menzione speciale – Ordine dei giornalisti Sicilia – al premio giornalistico internazionale “Cristiana Matano” per un reportage che ho realizzato su Lampedusa.
Nel 2011 mi sono classificata prima al “Premio Clitunno” con un’inchiesta sugli infortuni sul lavoro.
Nel 2009 il terzo premio – dedicato alla sezione radio, televisione e web del premio – “Cronista Guido Vergani”.
Nel 2008 il primo premio della seconda edizione del “Donna si parla di te”.
Dal 2013 al 2014 – in aspettativa dal Fatto Quotidiano – ho ricoperto l’incarico di portavoce parlamentare del Presidente dell’XI Commissione della Camera dei Deputati.
Sono stata responsabile media e social dell’iniziativa “Palermo chiama Italia” promossa dalla Fondazione Giovanni Falcone di Palermo.
Nel 2016 ho collaborato alla trasmissione di Rai3 “I Dieci Comandamenti” ideata e condotta da Domenico Iannacone.
Sono nella squadra de Il Fatto Quotidiano dal 23 settembre 2009 – giorno della prima uscita – e orgogliosa che la mia idea di dedicare un giornale alla memoria di Enzo Biagi sia stata accolta dal direttore Padellaro che, insieme a Marco Travaglio e altri, ha poi fondato questa testata indipendente. La frase più bella da quando è nato il nostro giornale però l’avete scritta voi in un messaggio inviato all’allora Antefatto: “Continuate così. Noi siamo il vostro editore. Fino a quando compreremo il vostro giornale non dovrete temere nulla”.

Articoli di Elisabetta Reguitti

Cultura - 21 luglio 2017

Quattordici domande brevi da leggere nel tempo di un caffè: risponde Eugenio Finardi

1) Tre aggettivi per definirsi. Sognatore, bastian-contrario, curioso. 2) Essere ribelle oggi significa? Non accettare i luoghi comuni. Analizzare la realtà e tentare di cambiarla quando serve. 3) Un esempio di conformismo. Peggio il conformismo di oggi o quello del passato. Il pensiero unico neo-liberista. Cambia veste ma è sempre lo stesso. 4) Che cosa […]
Cultura - 14 luglio 2017

Quattordici domande brevi da leggere nel tempo di un caffè: risponde Enrico Bertolino

1)Tre aggettivi per descriversi. Curioso, ironico e incostante. 2) Scrittore preferito, film preferito. Leopardi, Arancia Meccanica e tra gli ultimi Collateral beauty. 3) Quale talento avrebbe voluto avere. Uno a caso…ma mi accontento. (Suonare il piano, forse) 4) Cosa sognava di fare da grande. Quello che sto facendo. 5) Peggior difetto, miglior pregio. A detta […]
Media & Regime - 12 luglio 2017

Giornalismo, Riccardo Orioles riporta in edicola I Siciliani – giovani di Pippo Fava

“Questa pagina attende qualcuno che non abbia paura di farsi pubblicità su un giornale antimafioso“. L’annuncio pubblicitario che campeggia a pagina 96 della nuova edizione del mensile I Siciliani – giovani – appena tornato in edicola – è senza dubbio il manifesto editoriale di questo progetto, fondato da Pippo Fava nel 1983 e che il collega […]
Cultura - 7 luglio 2017

Quattordici domande brevi da leggere nel tempo di un caffè: risponde Enrico Rava

1)Tratto distintivo del suo carattere. Determinato. 2) Principale pregio e principale difetto. sensibile e ansioso. 3) Un oggetto a cui è particolarmente affezionato e perché. L’edizione originale di Miles Ahead. 4) Cosa avrebbe fatto se non fosse diventato musicista. Il vitellone. 5) Da cosa attinge ispirazione? La musica si ispira alla musica. 6) La sua […]
Cronaca - 6 luglio 2017

Ilaria Alpi, la madre Luciana presenta il libro “Esecuzione con depistaggi di Stato”. “E’ una vicenda che riguarda tutti noi”

Luciana Alpi guarda fisso negli occhi, chiunque sia il suo interlocutore. Non è certo lei che deve abbassare gli occhi per la vergogna. “Questa vicenda non riguarda solo la nostra famiglia. Riguarda chiunque, nel nostro Paese, stia attendendo una verità”. Luciana non butta la spugna. Non aveva parlato molto da quando, lunedì, la Procura di […]
Cultura - 30 giugno 2017

Quattordici domande brevi da leggere nel tempo di un caffè: risponde Valerio Massimo Manfredi

1) Tratto distintivo del suo carattere. Inclinazione al compromesso e alla trattativa. 2) Miglior pregio, peggior difetto Il miglior pregio è probabilmente l’immaginazione. Il peggior difetto la tendenza a fidarmi del prossimo. 3) Il suo rapporto con i social. Inesistente. Mi piace il contatto fisico diretto. Non mi interessa dialogare con un indirizzo email. 4) […]
Cultura - 23 giugno 2017

Quattordici domande brevi da leggere nel tempo di un caffè: risponde Melania Rizzoli

1) Tre aggettivi per descriversi. Concreta, solida, altruista. 2) Le colpe altrui per le quali è più indulgente. Le bugie e la debolezza di carattere. 3) Cosa detesta in uomo e cosa in una donna. Essere noioso e la mancanza di stile. In una donna l’ipocrisia e l’invidia. 4) Cosa apprezza in un uomo e […]
Cultura - 16 giugno 2017

Quattordici domande brevi da leggere nel tempo di un caffè: risponde Diego De Silva

1) La caratteristica predominante del  suo carattere Malinconico (ovviamente). 2) Se non avesse fatto lo scrittore cosa le sarebbe piaciuto diventare? Un chitarrista rock. Avrei fatto volentieri anche l’attore. 3) Peggior difetto La tolleranza. 4) Miglior pregio Rendere spendibili anche le esperienze negative. 5) Le colpe degli altri per le quali è più tollerante L’amore […]
Cultura - 9 giugno 2017

Quattordici domande brevi da leggere nel tempo di un caffè: risponde Salvo Sottile

1) Peggior difetto e miglior pregio. Permaloso, generoso. 2) Cosa l’appassiona quando non lavora. Lo sport all’aria aperta. 3) Quando ha capito di voler fare questo Quando da piccolo avevo paura di parlare in pubblico. 4) Film cult, libro preferito. Le ali della libertà. Il giorno della civetta. 5) Un viaggio che non dimenticherà. Da […]
Cultura - 28 aprile 2017

Quattordici domande brevi da leggere nel tempo di un caffè: risponde Katia Serra

1) Tratto distintivo del suo carattere. La determinazione. 2) Suo peggior difetto/miglior pregio. La pignoleria/ essere solare. 3) Scrittore preferito, film preferito. Sophie Kinsella perché mi fa tanto ridere, “Sette anime” di Willy Smith. 4) La sua passione nel tempo libero. Il cinema. 5) Cosa sognava di fare da grande. Trasformare la mia passione per […]
Cultura, torna Ponza D’Autore: al centro della rassegna il tema dei #diritti
Kilowatt a Sansepolcro, immersi nel profumo di campagna e pietra

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×