/ di

Enrico Fedrighini Enrico Fedrighini

Enrico Fedrighini

Co-portavoce Verdi Milano e assessore

Classe 1959, tecnico laureato, sono responsabile del Servizio Legalità e Ambiente presso una società di analisi e prevenzione dei rischi collegati a infiltrazioni criminali e reati ambientali nelle opere di riqualificazione e rigenerazione urbana. Nel 1999 ho presieduto l’Osservatorio Ambiente-Legalità, dedicato a denunciare i traffici illegali di rifiuti nel nord Italia. Nel 2005 ho presentato alla Commissione Europea di Bruxelles il primo dossier-reclamo per il mancato rispetto dei limiti di legge in materia di smog: esaminata la documentazione, la Commissione Europea ha avviato una formale procedura di infrazione verso l’Italia per le inadempienze di Milano e Regione Lombardia.

Sono portavoce del Comitato Promotore MilanoSiMuove: insieme alle associazioni ambientaliste ho promosso i cinque (vittoriosi) referendum sull’ambiente e la qualità della vita a Milano e avviato, lo stesso anno, la prima class action civile (in corso) in difesa del popolo inquinato milanese contro l’inerzia delle amministrazioni locali in materia di inquinamento atmosferico.

Autore nel 2010 di una proposta di legge di iniziativa popolare per contrastare il fenomeno dell’inquinamento di suolo, sottosuolo ed acque in Lombardia che prevede un solo articolo, semplice e chiaro: rendere inedificabili per vent’anni le aree dalle quali scaturiscono fenomeni di contaminazione; chissà perché nessuno, né a destra né a sinistra, l’ha portata avanti finora…

Nel 2005 ho pubblicato il libro-inchiesta “Moby Prince: un caso ancora aperto” (Ed. Paoline, prefazione G. Minoli), che ha portato la Procura di Livorno a riaprire il caso dopo 15 anni.

Dal 2006 al 2011 sono stato Consigliere comunale di Milano per la lista ecologista. Come primo atto, nel 2006, ho chiesto e ottenuto l’adozione di “bici blu”, al posto delle automobili di servizio, per gli spostamenti istituzionali dei consiglieri comunali. Attualmente sono assessore all’Ambiente e Mobilità del Municipio 8, Comune di Milano.

Articoli di Enrico Fedrighini

Cronaca - 24 Agosto 2014

Moby Prince, l’ex cadetto testimone-chiave: “Mi dissero: fatti gli affari tuoi”

L’incontro avviene a Milano, zona Fiera, in primavera. Sono trascorsi ormai più di vent’anni da quella tragica sera del 10 aprile 1991 quando il Moby Prince, un traghetto passeggeri della Navarma appena salpato da Livorno per Olbia, entra in collisione con la petroliera Agip Abruzzo a poche miglia dal porto di Livorno e viene abbandonato al suo destino, lasciato alla deriva in fiamme. Centoquaranta morti, nessun colpevole […]
Foley, anche l’Italia ha un rapper jihadista è Anas El Abboubi, da Brescia ad Aleppo
Moby Prince, ex dirigente Navarma: “Su fiancata traghetto segni di altro urto”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×