/ di

Diego Pretini Diego Pretini

Diego Pretini

Giornalista

Il primo articolo su un giornale a 16 anni ma sotto falso nome. Argomenti: di ogni, tranne l’economia. Medicina: il mare (anche nel senso di lungomare), la montagna d’inverno. Radio: quelle che quelli bravi chiamano up-rythm e Radio24. Spotify: frittatone, tutto tutto tutto tranne l’heavy. Tv: tra abbastanza e tanta, comunque con grande lavoro di selezione. Sport: in tv, tutti, con predilezione per gli olimpici.

Articoli di Diego Pretini

Cronaca - 23 Gennaio 2018

Moby Prince, l’accordo tra le compagnie due mesi dopo il disastro che mise il silenziatore all’inchiesta

E’ stato il più grave disastro della marineria italiana nel Dopoguerra. Eppure due mesi dopo la collisione tra il Moby Prince e la petroliera Agip Abruzzo, a Livorno, gli armatori e le loro assicurazioni si erano già messi d’accordo per non farsi la guerra. Un’intesa utile a “non attribuirsi reciproche responsabilità” come dice la relazione […]
Elezioni Politiche 2018 - 20 Gennaio 2018

Elezioni politiche 2018, la carica dei simboli: da MTNPP a “Free flights”. Quel che vedremo (ma anche no) sulle schede

Manca un po’ di rosso, anzi di rossore: un pelino di senso del pudore avrebbe fatto partire il conto alla rovescia ufficiale verso le elezioni politiche con una dose di fiducia nel futuro. Invece no: mentre il panorama politico ha già i suoi problemi con i partiti maggiori, c’è chi ha fatto di tutto per […]
Politica - 10 Gennaio 2018

Elezioni, la corsa senza limiti dei partiti: meno tasse e più soldi, dal canone Rai ai pannolini fino alla scomparsa dei poveri

Si potrebbe chiamare la corsa senza limiti, come quel vecchio cartone animato con Penelope Pitstop, il Diabolico Coupé e il cane Muttley che rideva delle disgrazie del suo malefico padrone. Il presidente Sergio Mattarella s’era raccomandato il 31 dicembre, prima che tutti affondassero i loro cucchiai tra le lenticchie: “Proposte adeguate, realistiche, concrete”, in linea con […]
Politica - 29 Dicembre 2017

Chiude il Parlamento “del cambiamento”: da chi ha girato 10 partiti diversi a chi non s’è visto quasi mai. Come Verdini

Chissà che rabbia quella volta, l’unica, in cui non è riuscita a esserci, per votare un emendamento alla legge sul “Dopo di noi”. Tutte le altre volte, tutte le altre 24827 volte, l’onorevole Cinzia Maria Fontana si trovava al suo posto, a schiacciare sì, no, astensione, emendamento dopo emendamento, articolo dopo articolo, ordine del giorno dopo […]
Cultura - 8 Dicembre 2017

Prima della Scala, con la Buy e senza la Marini: ecco la normalizzazione del foyer. E la politica? Fugge da dietro

“Vai, vai, vai, vai!” urla il poliziotto in borghese all’autista del Suv che ha appena terminato l’operazione di scarico del Confa. Ma calmati, gli dice un collega ricordandogli che non è un posteggio di Pozzuoli. Il parcheggiatore della Digos è l’unico eccitato: alla Prima della Scala – apriti cielo – si parla più dei personaggi […]
Cultura - 7 Dicembre 2017

Prima della Scala, la politica salta un altro giro: Gentiloni manda la Boschi. Poi tutto da copione: fuori i cortei e sui tetti i cecchini

Lo scorso anno c’era la crisi di governo per via del finto addio alla politica di Matteo Renzi. Quest’anno le scuse sono un po’ meno stringenti, ma le più alte cariche dello Stato mancheranno di nuovo la Prima della Scala: il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha preferito il Portogallo, quello del Senato Piero Grasso ha appena […]
Cronaca - 6 Dicembre 2017

Emanuele Scieri, lo slalom dei deputati tra i silenzi degli ex della Folgore: “In caserma c’era una disciplina parallela”

Avevano detto che era salito sulla torre per cercare il campo per il telefonino. Avevano detto che aveva scelto quel posto per una prova di forza, per fare le trazioni. Avevano detto che era stato un incidente. Avevano detto che a 26 anni, soldato di leva, da pochi mesi laureato in giurisprudenza, si era ammazzato in […]
Cultura - 1 Dicembre 2017

Modigliani, cent’anni fa la prima mostra a Parigi. Mai aperta per colpa della polizia: “Quei nudi sono porcherie: hanno i peli!”

“Porcherie!“. Non ha mai avuto il tempo di arrossire il commissario Rousselot. Quando mandò un suo agente al 50 di rue Taitbout, 11esimo arrondissement, non poteva immaginare – abituato a sedare risse e rincorrere balordi – che cent’anni dopo, se solo ne avesse avuto la possibilità, avrebbe perso gli occhi a contare gli zeri del prezzo […]
Cultura - 30 Novembre 2017

Prima della Scala, la rivoluzione dell’Andrea Chénier: niente applausi del pubblico fino alla fine (no, neanche alla superstar Netrebko)

Niente applausi, vi prego, alla fine delle arie. Se sul palco le scene racconteranno con un drammone straziante l’inizio e la fine della Rivoluzione Francese, di rivoluzionario alla Prima della Scala dell’Andrea Chénier di Umberto Giordano ci sarà soprattutto la richiesta al pubblico del direttore Riccardo Chailly. Chailly – innamorato perso della filologia (usò la partitura originale […]
Politica - 22 Novembre 2017

Frasi fatte, strafalcioni, insulti: così (male) parlano i politici per apparire ‘uno di voi’. “Di Maio, Renzi, Salvini? Figli di B”

Un vocabolario sempre più ristretto, discorsi fatti in parole davvero povere, con molte frasi fatte, motti alla moda, sfondoni, parolacce, formulette trite non da salotto ma da tinello tv. Un italiano grossolano, banale, elementare, quasi infantile che moltiplica parole vuote ma all’occorrenza anche gli strafalcioni. La crisi della politica sta dentro la crisi della sua lingua […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×