/ di

Chiara Pracchi Chiara Pracchi

Chiara Pracchi

Collaboratrice di Saveria Antiochia-Omicron

Giornalista per passione, mi sono avvicinata ai temi dell’antimafia perché non sono mai riuscita ad aderire a un partito politico. Qualunquista? Antipolitica? Forse. Ma da instancabile rompiballe quale sono, non sono mai riuscita ad aderire fino in fondo a un’ideologia o a un’organizzazione. Non così per l’antimafia. Nella lotta alle organizzazioni mafiose ho ritrovato i valori dell’antifascismo, delle lotte sindacali e dell’ambientalismo che mi appartengono. Per questo nel 2009 ho incominciato a collaborare con l’Associazione e Centro Studi Saveria Antiochia-Omicron www.omicronweb.it.

L’Associazione si occupa di portare nelle scuole i temi della legalità democratica, della mafia e dell’antimafia, della cittadinanza attiva e dei diritti umani www.centrostudisao.org, mentre con il sito www.omicronweb.it/omicronweb/ fa informazione sulla presenza delle mafie al Nord.

Con questo blog vorrei raccontare esperienze positive nella lotta contro le organizzazioni mafiose che solitamente non trovano spazio negli articoli dei giornali, più concentrati sulla cronaca giudiziaria, ma non per questo meno importanti.

Il gruppo Facebook di Sao è www.facebook.com/groups/232791926736488/?fref=ts

Articoli di Chiara Pracchi

Ambiente & Veleni - 6 ottobre 2017

Carcere di Bollate, detenuto inventa macchina che traccia i rifiuti: in 18 mesi la differenziata è cresciuta fino al 91%

“Non appena sono entrato in carcere, a 19 anni, sono rimasto stupito dallo spreco di cibo che c’era nelle celle e nelle cucine. Mi sono domandato:ma come è possibile che anche qui, nella fascia più bassa della società, ci sia tutto questo spreco?” A parlare è Matteo, uno dei detenuti di Bollate del gruppo “Keep the […]
Cronaca - 19 aprile 2017

Liguria, il Comune all’imprenditore: “Ripara tu strada dopo alluvione”. Ma per lavori simili l’aveva denunciato

Al Comune di Balestrino, 600 abitanti in provincia di Savona, come fai, sbagli. Se una piena divelle la strada che porta al tuo stabilimento e tu la sistemi perché altrimenti la tua impresa rischia il fallimento, il Comune che ti aveva ordinato di ripristinarla ti accusa di abusivismo. Se tre anni dopo un’altra piena si […]
Mafie - 24 marzo 2017

‘Ndrangheta, il comune di Lavagna sciolto per mafia: l’inchiesta sull’ex sindaco e gli affari delle ‘ndrine

Lavagna, atto terzo. Così potrebbe essere definita la decisione del Consiglio dei ministri di sciogliere per mafia il comune del Levante ligure, in provincia di Genova, dopo che nel giugno scorso l’operazione “Conti di Lavagna” impose ai domiciliari l’allora sindaco Giuseppe Sanguineti, l’ex parlamentare Gabriella Mondello e l’ex consigliere comunale Massimo Talerico, oltre a portare […]
Mafie Export - 22 marzo 2017

Processo Aemilia, il boss della ‘ndrina di Rho: “Con i kalashnikov e la dinamite abbiamo cacciato gli zingari”

“Con i kalashnikov siamo entrati nell’accampamento degli zingari. Il Comune di Cornaredo non riusciva a sfrattarli e noi li abbiamo cacciati in una notte. Perché c’erano delle donne che andavano a rubare ai vecchietti e noi questa cosa non la sopportavamo. Glielo abbiamo detto una, due, tre volte. Poi gli abbiamo messo una stecca di […]
Cronaca - 16 novembre 2016

Pavia, la dura vita del whistleblower: denunciò il malaffare, da nove anni in Comune a far nulla. E il sindaco tace

“Il pubblico dipendente che denuncia all’autorità giudiziaria … condotte illecite di cui sia venuto a conoscenza in ragione del rapporto di lavoro, non può essere sanzionato, licenziato o sottoposto ad una misura discriminatoria…” recita l’art 1, comma 51 della legge 190/12, la cosiddetta “anticorruzione nella pubblica amministrazione”. Questa la teoria. La pratica è diversa. Accanto […]
Giustizia & Impunità - 23 ottobre 2016

Giustizia, morte e resurrezione della Storia negli archivi abbandonati. A Milano c’è chi li salva, trovando nuove prove che riaprono processi. Ecco cosa contengono

La pistola che ha ucciso il commissario Calabresi era data per dispersa da anni. In un rapporto veniva definita: “macerata per allagamento”. Invece Umberto Valloreja, funzionario dell’archivio del Tribunale di Milano, è stato in grado di ritrovarla nella sezione “Corpi di reato”, quando il Procuratore di Venezia la richiese durante l’ultima fase processuale per l’omicidio. Lo ascrive […]
Mafie Export - 2 aprile 2016

Ventimiglia, polemiche e veleni dopo lo scioglimento per mafia annullato

A Ventimiglia, dopo che il Consiglio di Stato ha dichiarato illegittimo lo scioglimento del comune per mafia, è partita la gara per riabilitare il “buon nome” della località rivierasca al confine con la Francia e negare la presenza della ‘ndrangheta in zona. Galeotto fu un gruppo di consiglieri d’opposizione che nei giorni scorsi ha presentato una mozione […]
Mafie - 28 febbraio 2016

‘Ndrangheta in Lombardia: prima socio e poi vittima. “Incendi e minacce di morte”, alla fine la scelta di denunciare

Era arrivato a perdere 20 chili. Dalla paura, dalla tensione e dalla rabbia non dormiva e non mangiava più. Anche la sua famiglia ne aveva risentito, quando il suo socio in affari lo aveva “avvertito”, dando fuoco all’officina, posta sotto la sua abitazione. I figli ne uscirono traumatizzati e questo, poco alla volta, lo portò […]
Ambiente & Veleni - 3 novembre 2015

Liguria: “Cava dei veleni? Bonificata”. Ma spuntano i bidoni. E il sindaco è indagato

“E’ stata bonificata completamente” aveva assicurato al fattoquotidiano.it il sindaco di Borghetto Santo Spirito, in provincia di Savona, parlando della Cava Fazzari. Un’asserzione convinta e ostinata quella di Giovanni Gandolfo, che andava contro la realtà delle immagini che vedete pubblicate di seguito. A queste, su segnalazione della Casa della Legalità, ha creduto il Noe di […]
Cronaca - 15 settembre 2015

Padova, protestano architetti: “Logiche clientelari in concorso su area”

“Siamo alcuni architetti, … che qui scrivono in qualità di cittadini indignati per come nel nostro Paese continui a essere diffusa e anche sfacciatamente esibita una gestione clientelare della cosa pubblica”. E’ questo l’incipit della lettera che un gruppo di progettisti ha inviato alla stampa locale per denunciare quelle che, a loro dire, sono delle […]
Emissioni inquinanti, Italia inadempiente sui dati del 2015: ‘Comunicati fuori tempo per problemi tecnici’. Unico Paese dell’Ue
Inquinamento ambientale, i rischi per la salute e l’inerzia dei pm

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×