/ di

Pierfranco Pellizzetti Pierfranco Pellizzetti

Pierfranco Pellizzetti

Saggista

Sono nato nel lontano 1947 in quel di Genova; dove ho fatto ritorno dopo un lungo peregrinare; alla ricerca di radici che, con il passare degli anni, sono diventate sempre più importanti. Scoprendomi d’un tratto d’accordo con Simone Weil: «il problema delle radici è che non te le puoi portare appresso». Borghese senza classe di appartenenza, liberale senza partito di riferimento, disperdo da sempre carte variegate su riviste e fogli della clandestinità. Ogni tanto le raccolgo in libretti che qualche amico legge e – magari – riesce pure a trovare di un qualche interesse (“Politica e Organizzazione”, “La politica dopo la politica”, “Italia disorganizzata”, “La Quarta via”, “Fenomenologia di Berlusconi”, “Liberista sarà lei!”, “Fenomenologia di Antonio Di Piero”, “Fenomenologia di M. Monti” e, buon ultimo, “Conflitto”). Da qualche tempo sono uscito dal cono d’ombra scrivendo su testate “ufficiali”: Il Fatto Quotidiano, MicroMega, Critica Liberale… Ho vagabondato tra consulenza e insegnamento (fino al 2012 insegnavo Politiche Globali nella Facoltà di Scienza della Formazione di Genova), sempre cercando di “vendere” le tecnologie relazionali e strategiche apprese dalla politica. Prima nella sinistra del PLI malagodiano, poi nel PRI e – in seguito ancora – nelle rappresentanze di categoria (ho fatto pure il piccolo imprenditore). Esperienze che presto mi hanno fatto maturare un giudizio critico, ormai moneta corrente: la politica quale l’abbiamo conosciuta è in profonda crisi. Eppure, senza di essa, siamo tutti spaventosamente disarmati. Da qui l’impegno nel dare un modesto contributo alla sua rifondazione.

Blog di Pierfranco Pellizzetti

Politica - 12 luglio 2018

Tanto si andrà di nuovo a votare. E tutto congiura a favore di Salvini

“Guardando la faccia di Cesare Previti sarei indotto a ritenere la fisiognomica una scienza esatta!” motteggiava Paolo Sylos Labini, grande economista e uomo “vertical” (oltre che uno dei miei rari maestri). Forte di questo insegnamento sull’importanza decisiva del linguaggio corporale e della mimica, azzardo a dire che le rispettive espressioni dei nostri due vice premier […]
Politica - 6 luglio 2018

Governo, una cosa si è capita: sono dei gran provincialotti con vocazione all’autogol

Può darsi che Tito Boeri, presidente Inps, viva su Marte. Come ha sprezzantemente sibilato Matteo Salvini, a seguito di certe dichiarazioni fuori del mainstream terroristico sui migranti. Di certo il ministro leghista vive in un Bronx tutto suo. Un inferno mentale di risentimenti e proclami minacciosi, edificato in anni di deliri da film di paura; […]
Politica - 27 giugno 2018

Ballottaggi 2018, la sinistra ha fallito copiando la destra. Ma per rifondarsi deve guardare all’Europa

Nella politica italiana asservita al bullismo dimostrativo di Matteo Salvini dopo essere stata annichilita per un ventennio dalle gag imbonitorie spacciate per comunicazione da Silvio Berlusconi, in questo susseguirsi di pataccari aureolati da grandi leader, niente eguaglia per delusione e vacuità l’attuale dibattito sull’ipotetica rifondazione della sinistra. Un tema su cui trovi a discettare consiglieri altamente […]
Politica - 20 giugno 2018

Salvini sdogana indisturbato pure la cattiveria. Alla grande

Se un quarto di secolo fa Silvio Berlusconi aveva sdoganato, oltre ai (post)fascisti e Gianfranco Fini, anche l’avidità, ora Matteo Salvini sta legittimando (definitivamente) persino la cattiveria. A riprova che l’antico detto “cattiva moneta scaccia quella buona” vale pure in politica. Alla grande. Una sequenza al peggio, che ha potuto giovarsi della compiacenza ben oltre […]
Politica - 9 giugno 2018

Governo Lega-M5s, contratto o alleanza? Cambia il nome ma non la sostanza

O Romeo, Romeo, perché sei tu Romeo? […] È solamente il tuo nome a essermi ostile Con la trepida e ingenua Giulietta shakespeariana diventa grande letteratura l’illusione che cambiando nome alla cosa se ne muti la natura stessa. Con tutto il seguito di manipolazioni della realtà a venire – per cui i conquistadores spagnoli assolvevano il […]
Politica - 3 giugno 2018

Governo Conte, di tedesco non c’è il contratto ma la Grosse Koalition

La stanchezza per una novantina di giorni affogati nel confusionismo e nei secondi fini sottotraccia, costellati da furberie iper-spregiudicate e puerili ingenuità, non dovrebbe esimere dalla presa d’atto delle contraddizioni/giravolte che ne emergono; immortalate dalla rituale foto di gruppo del nuovo governo, in cui l’unico elemento che accomunava il preponderante gruppo dei maschietti erano i […]
Politica - 30 maggio 2018

Morire per Paolo Savona?

In piena sagra scriteriata dei personaggi minimi (vedi il tira-e-molla Cottarelli. Ma cosa si aspettava, i peana del Parlamento?) e dei provocatori dementi (ogni riferimento al commissario Ue Oettinger NON è puramente casuale), entriamo nell’ora più buia della recente storia europea. Con responsabilità a dir poco multiple. Sicché ci attendono mesi di fuoco, in cui […]
Politica - 26 maggio 2018

Governo, e se Paolo Savona fosse solo un pretesto?

Stando a quanto riferiscono i miei informatori sul fronte destro-destro della politica italiana, la rottura annunciata su Paolo Savona, ministro o meno, sarebbe semplicemente un pretesto, strumentalizzato per porre fine alla sceneggiata in corso; compreso il tentativo di varare un governo del professor Giuseppe “re Travicello” Conte (con la prospettiva di arrivare rapidamente al capolinea […]
Politica - 23 maggio 2018

Savona e Conte, cosa ci trovano Salvini e Di Maio? Sono uomini dell’establishment

A quanto mi è dato di sapere, nell’attuale ricostruzione della lunga vita di relazione del professor Paolo Savona – ad oggi ancora in corsa per una poltrona ministeriale in quota Matteo Salvini – resta tuttora aperto un piccolo buco nero, che va dal 1976 al 1980. Infatti, questo quadriennio corrisponde al periodo in cui il […]
Politica - 21 maggio 2018

Reddito di cittadinanza, perché un semplice ‘sussidio di sopravvivenza’ non risolve le cose

Appurato che ormai siamo al varo del governo giallo-verde con ampie striature di nero, vale la pena di piantarla lì con le previsioni sull’implosione della compagine e concentrarsi su quanto viene strombazzato come la grande innovazione politica del tempo: il Contratto e i suoi contenuti. Campo in cui i due contraenti hanno dato sfogo ai […]
Tribunale Bari, scoppia la bagarre in Aula. Ferraresi (M5s) vs Fiano: “Risponderete in sede penale”. “Ci minaccia”. Fico sospende la seduta
Vitalizi, la Camera approva il taglio. Fico: “Delibera si basa su principio costituzionale che tutti cittadini sono uguali”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×