“Un rischio rinvio per il campionato a causa del caldo? No, la Serie A inizierà il 13 agosto, come previsto, è sempre stato così”. Queste la risposta di Lorenzo Casini in merito alla possibilità paventata nelle ultime settimane di posticipare l’inizio della Serie A per via delle temperature elevate di questi giorni. Il presidente della Lega Serie A non ha lasciato spazio a eventuali modifiche nel calendario. La decisione di anticipare l’inizio del torneo è stata presa per far fronte alla collocazione dei Mondiali di Qatar 2022, in programma dal 21 novembre al 18 dicembre. La priorità resta concludere il campionato entro maggio e non sovrapporre troppi impegni per le squadre.

Nonostante l’ondata di caldo record e i problemi legati alla siccità, quindi, il massimo campionato comincerà regolarmente sabato 13 agosto alle 18:30 quando scenderanno in campo Sampdoria-Atalanta e Milan-Udinese. L’orario potrebbe comportare difficoltà per i giocatori se le temperature dovessero rimanere quelle attuali o addirittura aumentare. Lo stesso palinsesto è previsto per domenica 14 agosto quando alle 18:30 giocheranno Fiorentina-Cremonese e Lazio-Bologna.

Casini, di scena alla mostra di Jago allo stadio Olimpico di Roma ha parlato anche della reintroduzione dello spareggio in caso di pari punti per l’assegnazione dello Scudetto o della retrocessione: “Il calcio italiano è fatto di tradizione, più che una novità è un ritorno. Negli ultimi anni è sparito, ma il campionato dello scorso anno ci ha portato a pensare che in caso di parità lo spareggio è il modo più equo per assegnare il titolo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Sono una donna, sono Lazialissima”. Giorgia Meloni e la fede tradita: oggi tifa Roma, ma le vecchie chat dicono altro

next
Articolo Successivo

Paul Pogba non si opera: il francese ha scelto la terapia conservativa

next