Mario Zagallo, ex ct della Seleçao brasiliana, è stato ricoverato in un ospedale di Barra da Tijuca, a Rio de Janeiro, per un’infezione respiratoria. L’ex tecnico, 91 anni il prossimo 9 agosto, come riportano i media brasiliani, è in condizioni stabili nel reparto di terapia semi-intensiva. Negativo al Covid, Zagallo “è lucido e non ha bisogno di supporto respiratorio”, ha fatto sapere l’ospedale in una nota.

Il suo ex compagno di squadra, Edson Arantes do Nascimento Pelè, ha mandato un messaggio di incoraggiamento su Instagram a Zagallo. “Mio grande amico, so che stai attraversando un momento difficile, ma da qui ti mando energia positiva! Presto sarai completamente ristabilito, con la stessa forza di sempre! Coraggio, vecchio lupo”, ha scritto Pelè.

Zagallo, che è stato campione del mondo con il Brasile nel 1958 e nel 1962 da giocatore, poi nel 1970 da allenatore, è uno dei simboli del calcio verdeoro. Nella foto, datata 2004, lo si vede porgere la fiamma olimpica a Ronaldo, poche settimane prima del via dei Giochi di Atene.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Napoli, il nuovo difensore Kim scatenato con ‘Gangnam Style’. L’ironia della società: “Fa fatica a integrarsi” – Video

next
Articolo Successivo

Palermo, la filosofia di Baldini e quella del City Group: “Tra soldi e dignità scelgo la dignità”

next