Cori e offese razziste durante il match tra la Lazio e il Verona allo Stadio Olimpico. Autori i tifosi della Lazio, che hanno urlato una serie di insulti razzisti in direzione di uno degli steward. All’inizio il giovane è rimasto immobile senza reagire, poi alcuni colleghi gli hanno suggerito di spostarsi per la sua sicurezza. Nel breve filmato diffuso sui social non si vede però alcun intervento nei confronti dei tifosi responsabili.

L’episodio è stato condannato dal ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, che ha scritto un post su Facebook. “C’è chi lo chiama tifo e li definisce tifosi. Gli autori di questi insulti razzisti, rivolti a un ragazzo a bordo campo allo stadio Olimpico, sono solo vigliacchi. Vigliacchi, ecco cosa siete. In Italia non c’è spazio per queste discriminazioni e per quest’odio. Non è tollerabile alcuna forma di razzismo, serve la ferma condanna di tutti, senza esitazioni”

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sassuolo-Milan e Inter-Sampdoria, probabili formazioni e tutti gli scenari per lo scudetto

next