Siamo a Las Cruces, in New Mexico, Stati Uniti. Una donna, Jennifer Enriquez, chiama il 911 dicendo di essere in pericolo, perché sua madre è diventata aggressiva. Un poliziotto arriva sul posto e trova Amelia Baca, 75 anni, affetta da demenza, con un lungo coltello da cucina in mano. L’episodio è avvenuto il 16 aprile ma solo in questi giorni la polizia ha rilasciato il video dell’accaduto registrato dalla bodycam dell’agente. Come si vede nel filmato, l’uomo ordina alla donna di lasciare il coltello. Lei sembra non capire e quando si avvicina di un passo verso il poliziotto, questi le spara due colpi, uccidendola. Sul caso è stata avviata un’indagine e non sono mancate le polemiche per via del comportamento del poliziotto, ritenuto sproporzionato rispetto al rischio che poteva correre. I familiari della donna hanno detto che soffriva da tempo di demenza e che non parlava spagnolo, anche se la polizia ha replicato che la donna avrebbe risposto in inglese all’agente intervenuto dopo la telefonata al 911. La famiglia di Baca ha chiesto che il poliziotto venga processato per omicidio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giornalista di al-Jazeera uccisa, la collega: “C’era l’intenzione di spararle, sapevano chi fosse. Al funerale tolte le sue foto e bandiere palestinesi”

next
Articolo Successivo

Niger, l’affascinante emancipazione delle donne: le venditrici di sabbia sono qualcosa di unico

next