Le immagini – diffuse dal canale Telegram delle truppe della Cecenia – mostrano l’esultanza dei soldati del leader Ramzan Kadyrov per la presa di Mariupol. Il gruppo festeggia sventolando le bandiere cecene, con lo sfondo di un edificio distrutto e ancora in fiamme. Ieri sera, Kadyrov ha annunciato la presa dell’edificio amministrativo dell’acciaieria Azovstal, che Putin ha deciso di risparmiare. “La città è nostra! L’edificio amministrativo dell’acciaieria Azovstal, di particolare importanza strategica, è sotto il nostro controllo e l’intero territorio adiacente è stato sgomberato”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Francesco e il braccio di ferro con Kiev: la Santa Sede deve rimanere estranea agli schieramenti

next
Articolo Successivo

Guerra Russia-Ucraina, le immagini satellitari delle fosse scavate vicino a Mariupol: “200 nuove tombe” – Video

next