Sono 60.029 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore, in netto aumento rispetto ai 24mila di ieri, come da norma dopo il weekend. Secondo i dati forniti dall’ultimo bollettino del ministero della Salute, infatti, questo rialzo è dovuto al maggior numero di tamponi processati: 603.639 tra molecolari e antigenici contro gli appena 231.766 di ieri. Non a caso, il tasso di positività scende al 9,9%, contro il 10,5% della giornata precedente. In netto aumento, invece, il numero delle vittime, passate dalle 201 di ieri alle 322 di oggi.

Rimane comunque più alto il numero delle persone guarite dal coronavirus nelle ultime 24 ore: sono state 89.993. Questo ha permesso un ulteriore diminuzione degli attualmente positivi che calano di oltre 30mila attestandosi a 1.291.793. Dato, questo, che favorisce l’alleggerimento della pressione sulle strutture ospedaliere italiane. Nelle terapie intensive si contano infatti 32 posti letto occupati in meno, con i ricoverati che scendono così a 896. Calo di 299, invece, negli altri reparti, dove il numero totale si attesta a 13.076.

Il calo della curva è più evidente se si confrontano i dati di oggi con quelli di martedì scorso. Si contano 10mila casi in meno di 7 giorni fa, quando furono oltre 70mila le persone infettate, con un numero di tamponi che, però, fu sensibilmente più alto: 695mila contro i 603 mila di oggi. Il divario è però evidente se si osserva l’incidenza sui test molecolari: si passa dal 12,65 di 7 giorni fa al 10,5% di oggi. Stabili gli ingressi in intensiva, invece, mentre cala il numero delle vittime che una settimana fa furono 388.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Vaccino Novavax, la circolare: attualmente utilizzato solo per le prime due dosi

next