Rimangono stabili oltre la soglia di 180mila i contagi giornalieri da coronavirus registrati in Italia. Secondo l’ultimo bollettino diffuso dal ministero della Salute, sono per la precisione 180.426 le persone risultate positive ai test, contro le 186mila circa di ieri. Un calo che si registra a fronte di un numero maggiore di tamponi processati, 1,2 milioni, circa 100mila in più del giorno precedente. Dato, questo, che provoca quindi una diminuzione del tasso di positività dal 16,4% di ieri al 14,8%. Cala ma rimane sempre oltre la quota dei 300 il numero delle vittime giornaliere: nelle ultime 24 ore se ne sono contate 308. Ma il loro aumento rispetto allo stesso periodo (lunedì-sabato) della scorsa settimana è del 47%.

Sono invece 120.609 le persone guarite dal Covid nell’ultima giornata, un numero comunque insufficiente a invertire la crescita degli attualmente positivi nel Paese che, così, salgono a 2.470.847, 72.019 in più rispetto a ieri. Nonostante questo, diminuiscono lievemente i ricoverati in terapia intensiva, dove ad oggi si trovano 1.677 pazienti, 2 in meno rispetto a ieri, con 141 ingressi giornalieri. In aumento invece i ricoverati con sintomi negli altri reparti destinati ai positivi al Covid che contano 18.370 persone, 351 in più di ieri.

Analizzando i numeri registrati da lunedì fino ad oggi e rapportandoli a quelli dello stesso periodo della settimana scorsa, si nota che la tendenza è quella a una diminuzione del numero dei nuovi ricoverati, elemento che contribuisce a non sovraccaricare ancora di più le strutture ospedaliere. Se, infatti, si è passati da un aumento dei letti occupati di 3.174 nel corso dei primi sei giorni della scorsa settimana, oggi la stessa voce registra un +2.723, circa 400 in meno rispetto a 7 giorni fa. Mentre è decisamente più alto il numero delle vittime, passate dalle 1.235 della settimana precedente alle 1.818 di oggi, un incremento del 47%. Sempre per quanto riguarda le ospedalizzazioni, si registra un numero di ingressi leggermente più alto, invece, nelle terapie intensive, dove si sono registrati 888 ingressi contro gli 839 di una settimana fa.

In leggero aumento i casi registrati, passati da 953.302 a 1.069.812, ma con un aumento di oltre 1 milione di tamponi processati. Di conseguenza, si registra un netto abbassamento del tasso di positività medio sui tamponi molecolari, passato dal 26,3% di sabato scorso al 20,4% di oggi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Quirinale, Salvini, Meloni e Berlusconi insieme fuori da Villa Grande: i saluti e le strette di mano dopo il vertice del centrodestra – Video

next
Articolo Successivo

No green pass a Milano, anche l’ex-pilota Melandri alla manifestazione di Paragone: “Mi espongo, non ho più niente da perdere”

next