Ha lavorato per 24 anni in Rai, fino al 1992, ed era stato il primo direttore della Scuola di giornalismo radiotelevisivo di Perugia, fondata e finanziata da viale Mazzini. È morto a 85 anni Pier Vincenzo Porcacchia, ex direttore del Gr2 e di tutti i TgR di viale Mazzini. Nato a Roma il 6 luglio 1936, ha dedicato la sua vita la giornalismo “perché credeva nella funzione e nella missione del servizio pubblico”, ricorda l’Unione sindacale dei giornalisti Rai definendolo un “uomo d’azienda”.

“Per venticinque anni – continua l’Usigrai – è stato un punto di riferimento della Rai, al cui servizio ha messo tutta la sua professionalità, anche come primo direttore dei Telegiornali regionali”. Era anche stato a capo dell’ufficio stampa della Camera dei deputati dal 2002 al 2009.

Porcacchia aveva sempre creduto nella formazione dei giovani giornalisti e nell’importanza per la Rai di investire nella creazione di un bacino di giovani professionisti. Proprio la passione e l’impegnano con cui seguiva i ragazzi di Perugia vengono menzionati in una nota della residente della Rai Marinella Soldi e dell’amministratore delegato Carlo Fuortes, che ricordano “la sua dedizione ai valori del servizio pubblico”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Olimpiadi Cortina, nasce la società che seguirà le opere: ma è già in ritardo di due anni. E dal nome scompaiono i riferimenti temporali

next
Articolo Successivo

Taranto, nuovo focolaio di Covid nel carcere sovraffollato (e senza direttore). E un tentativo di rivolta: aggredito un agente penitenziario

next