Shantel Arnold, ragazza di 34 anni afroamericana, è stata presa per i capelli e sbattuta violentemente per terra da un vicescriffo della Parrocchia di Jefferson, in Louisiana. La donna era appena stata bullizzata da due ragazzi e stava tornando a casa, quando la macchina della polizia le si è affiancata. Arnold, ancora scossa, ha proseguito senza fermarsi e il poliziotto l’ha aggredita. I fatti risalgono al 20 settembre

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, il contagio vola nell’Est Europa: pochi vaccinati, salgono i morti. La Russia chiude per 9 giorni, in Bulgaria arriva il green pass

next
Articolo Successivo

Gheddafi, a dieci anni dalla morte la domanda resta: esiste una via africana alla democrazia?

next