La famiglia di un suo commilitone afghano era bloccata a Kabul, a quel punto la chiamata per farli fuggire. Protagonista di questo episodio è il principe William. Stando a quanto riportato dal Telegraph, il duca di Cambridge è intervenuto personalmente per salvare dai talebani l’ufficiale afghano che era con lui ai tempi dell’accademia militare britannica di Sandhurst. Proprio a causa del ruolo di collaboratore con gli occidentali, l’ufficiale e la sua famiglia erano fortemente a rischio. A quel punto William ha alzato la cornetta del telefono ed ha chiesto al suo ufficiale di marina scudiero Rob Dixon di contattare il personale della regione e di portarlo all’aeroporto, permettendo così a lui ed altre 9 persone di fuggire.

Dopo l’intervento di William, l’ex paracadutista maggiore Andrew Fox ha affermato che quanto fatto dal principe William è “pienamente in linea con ciò che ci viene insegnato nell’esercito in termini di valori, lealtà, rispetto per gli altri, tutte quelle cose buone. Siamo addestrati per aiutare dove possiamo”. All’inizio di questa settimana, Gran Bretagna e America hanno ufficialmente concluso la loro presenza militare in Afghanistan con le ultime truppe statunitensi che sono partite dall’aeroporto di Kabul.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Charlene di Monaco ricoverata d’urgenza in ospedale dopo un collasso: ecco come sta la principessa

next