Sono in calo, come di consueto nel fine settimana, i casi di coronavirus giornalieri registrati in Italia. Secondo l’ultimo bollettino diffuso dal ministero della Salute, sono 5.321 le persone risultate positive ai test, contro le 6.513 di ieri. Questo però a fronte di un netto calo del numero dei tamponi effettuati che passano dai 264.860 di ieri ai 167.761 di oggi, con il tasso di positività che sale così fino al 3,17%, in netto aumento rispetto al 2,4% di ieri, quando si era registrato un calo rispetto al giorno precedente. In netto calo però anche le morti che oggi sono appena 5, contro le 16 di ieri.

Sono inoltre 1.250 le persone dimesse e guarite dal Covid nelle ultime 24 ore, non sufficienti ad abbassare il numero degli attualmente positivi che, invece, continua a salire fino a quota 91.350, in aumento di 4.065 in un giorno. Numeri che provocano un inevitabile aumento dei ricoveri nei reparti Covid italiani. Se in terapia intensiva la crescita rimane in linea con quella delle scorse settimane, con 16 posti letto in più occupati, per un totale di 230 in tutta Italia, l’aumento maggiore si registra per quanto riguarda i ricoveri negli altri reparti: sono 103 in più le persone che sono entrate oggi, con il totale che sale a 1.954.

La progressione della pandemia nel Paese si nota di più se si confrontano i numeri di questa settimana con quelli di 7 giorni fa. Abbiamo registrato 8mila contagi in più, passando da 29.972 a 37.959, con l’incidenza media sui tamponi molecolari che è salita dal 4,4% di domenica scorsa al 5,5% di oggi. In aumento anche i decessi, che sono passati da 82 a 119, una crescita abbastanza contenuta, un po’ come quella relativa agli ingressi nelle terapie intensive, passati dai 95 della settimana scorsa ai 123 di quella appena conclusa. Netto, invece, l’aumento sui ricoveri negli altri reparti che questa settimana hanno fatto registrare un +562 contro il +256 di sette giorni fa.

Analizzando i dati regione per regione si nota che in numeri assoluti quella più colpita oggi risulta essere il Lazio con 716 casi. Seguono la Toscana con 702, l’Emilia-Romagna con 606, la Sicilia con 581 e la Lombardia con 522.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, Gimbe: “Entrati nella quarta ondata. Scuola? Rischioso puntare solo sui vaccini, si devono affrontare criticità emerse quest’anno”

next
Articolo Successivo

Abruzzo, brucia la Pineta Dannunziana di Pescara: cinque in ospedale per intossicazione. Esplosioni e scuola media in fiamme

next