Via la mini-quarantena per chi arriva in Italia dai Paesi europei, dalla Gran Bretagna e da Israele a partire dal 15 maggio. Con l’ipotesi di abolire la stretta anche per gli Stati Uniti da un mese dopo. È questo il quadro delineato da un tavolo operativo organizzato dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio e dal ministro della Salute Roberto Speranza sulle riaperture ai turisti stranieri in vista del periodo estivo.

Varranno le stesse regole in vigore in Italia per gli spostamenti verso regioni non gialle, ovvero la necessità di un tampone negativo, di una vaccinazione effettuata o aver già contratto il Covid. L’obiettivo del governo, viene spiegato, è quello di riaprire a tutti i Paesi stranieri che hanno raggiunto un livello alto di vaccinazione. Da qui la decisione di definire un parametro al di sopra del quale tutti gli stranieri possano venire in Italia.

Per quanto riguarda gli Usa, a quanto emerge, verranno potenziati i voli Covid free ed entro la metà di giugno l’obiettivo è quello di riaprire eliminando la quarantena anche per i turisti statunitensi, applicando sempre gli stessi criteri dei ‘green pass’. Il governo sta inoltre lavorando all’organizzando di voli Covid free per Dubai, dove da ottobre partirà l’Expo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Scandali magistratura, l’uscita di Gasparri: “Accostai il Csm alle cloache. Oggi sono le cloache che dovrebbero indignarsi” (Video)

next
Articolo Successivo

Comunali M5s, Conte: “Scelte sul territorio in linea con disegno politico unitario. Confronto con le anime che sostenevano il mio governo”

next