“Io come ho detto spesso, credo molto nel destino che è fatto con le nostre mani ma ci sono anche delle cose che ci accadono che ci portano su queste strade…”. Il racconto di Marisa Laurito sul come abbia scoperto di non aver voluto figli con l’ipnosi regressiva inizia così. Siamo nello studio di Verissimo. “Una volta – continua l’attrice – mi è capitato, in uno dei momenti più drammatici della mia vita e non so come sia successo, che sono volata via dal mio corpo, Dall’alto vedevo seduto sulla sedia il mio corpo e ho capito che era solo un involucro”. Ospite di Silvia Toffanin, Laurito ha raccontato questa esperienza senza filtri: “Ero felice come non lo sono stata mai. Dall’alto ho capito molte cose e quindi quando ho dei momenti drammatici penso, ‘vediamo dall’alto com’è questa cosa’… Quanto mi è accaduto ho iniziato a interessarmi alle regressioni, alle energie, al futuro dopo la morte. Ho fatto anche delle regressioni con una signora di Milano molto brava, Manuela Pompas, e con lei o ripercorso una vita, e mi ha messo in pace con dei “nodi”. Avevo voglia di avere dei figli però penso che bisogni farli con la persona giusta, che abbiano bisogno di un maschile e di un femminile e di molta attenzione e molto tempo. La regressione mi ha fatto capire che in una vita passata mi è successo qualcosa che mi ha dato questo senso di responsabilità nei confronti dei figli”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La Regina Elisabetta ha scelto una foto da portare con sé al funerale del principe Filippo

next
Articolo Successivo

Liam Scarlett, morto a 35 anni il famoso ballerino. Era stato accusato di molestie sessuali nei confronti dei giovani allievi

next