Sono 18.025 i nuovi contagi da Covid-19 accertati nelle ultime 24 ore in Italia, un dato in calo rispetto ai 21mila di ieri. Allo stesso tempo, però, come accade sempre nei weekend sono stati effettuati meno tamponi (250mila tra molecolari e antigenici contro i 359mila di ieri). La conseguenza è che il tasso di positività torna a salire, attestandosi al 7,1%. 326 i decessi. La situazione negli ospedali resta invece stabile: i pazienti Covid attualmente ricoverati in area medica sono 28.432 (-57), mentre in 3.703 si trovano in terapia intensiva (-11 è il saldo tra ingressi e uscite).

Tra le Regioni il picco dei contagi è stato registrato ancora una volta in Lombardia (+3.003), seguita da Campania (+1.908) ed Emilia Romagna (+1.700). Sopra quota mille anche Veneto, Toscana, Puglia, Lazio, Piemonte e Sicilia. In Calabria i nuovi positivi sono 511, mentre sono circa 400 in Abruzzo e Liguria. A quota 300 Marche, Friuli e Sardegna, seguite a ruota da provincia di Trento (169) e Umbria (+152). In provincia di Bolzano sono stati accertati meno di 100 contagi (81), così come in Molise (40), mentre Valle d’Aosta e Basilicata si attestano entrambe sopra quota 100.

Ora che la settimana si è conclusa, è possibile fare un confronto con i dati di 7 giorni fa per capire l’andamento della curva epidemiologica. Ebbene, da lunedì a oggi sono stati accertati complessivamente 136.473 nuovi casi, quasi 9mila in meno rispetto ai 145mila della settimana scorsa. È la conferma che la situazione sta progressivamente migliorando, anche se con una certa lentezza. Due settimane fa, infatti, i contagi totali ammontavano a 153.383, mentre tra l’8 e il 14 marzo ne erano stati registrati pochi di più (155.934).

Con i dati di oggi, il totale dei contagi dall’inizio della pandemia sale quindi a 3.668.264, mentre sono 111.030 i cittadini del nostro Paese deceduti a causa del coronavirus. 2.988.199 sono guariti o sono stati dimessi dall’ospedale. Le persone attualmente positive in tutta Italia sono 569.035 (91mila solo in Campania e 86mila in Lombardia): di queste, 536.900 si trovano in isolamento domiciliare, mentre 28.432 sono ricoverate in area medica e 3.703 in rianimazione.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pasqua, controlli sui non residenti trovati in spiaggia in Liguria. Droni sul litorale romano, a Milano multe per feste in casa e nei locali

next
Articolo Successivo

Il caso dei medici che tornano in servizio per il Covid: molti rischiano lo stop alla pensione per un pasticcio normativo. “Così possibili rinunce tra i vaccinatori”

next