Aumentano e superano quota 25mila i contagi giornalieri da coronavirus in Italia, mentre ieri erano stati 22.409, a fronte di 372.217 tamponi molecolari e antigenici effettuati, secondo i dati del ministero della Salute, contro i 361.040 di ieri. Così il tasso di positività continua a salire fino al 6,9%, 0,7 punti percentuali in più rispetto a ieri, quando era al 6,2%. Nelle ultime 24 ore sono state 373 le vittime, anch’esse in aumento rispetto alle 332 di ieri.

Visto l’alto numero di contagi, le 15mila persone guarite dal virus nell’ultima giornata non sono sufficienti a invertire il trend di crescita degli attualmente positivi che crescono fino a quota 497.350. Così continua ad aumentare anche la pressione sulle strutture ospedaliere italiane che anche oggi registrano un aumento dei pazienti ricoverati. Nei reparti di terapia intensiva si trovano 32 persone in più rispetto a ieri, con 266 entrate giornaliere e il totale che sale a 2.859. Negli altri reparti Covid l’aumento è invece di 365 unità rispetto a ieri, con il totale a 23.247. A questi vanno aggiunti i 471.244 che si trovano attualmente in isolamento domiciliare.

La progressione della pandemia nel nostro Paese emerge anche dai dati comparativi rispetto alla settimana precedente. Tenendo in considerazione i numeri registrati da lunedì a giovedì di questa settimana e di quella 1-7 marzo si nota che ad oggi il numero di casi è di 81.733 contro i 73.946 di sette giorni fa. Maggiore anche il numero di tamponi effettuati, 1.263.913 contro 1.205.135, sufficienti però a impedire la crescita dell’incidenza relativa a quelli molecolari che passa dal 10,5% della settimana scorsa al 10,4% di questa. Per quanto riguarda gli ingressi in ospedale, si nota che mentre la scorsa settimana in terapia intensiva erano stati registrati 847 nuovi pazienti, da lunedì a oggi il numero è cresciuto fino a 1.028. Stessa cosa per i ricoveri negli altri reparti Covid: 2.103 contro i 1.519 dei primi quattro giorni della settimana scorsa. Infine, cresce anche il numero delle vittime: dal 1 al 4 marzo erano state 1.275, mentre dall’8 all’11 marzo se ne sono contate 1.399.

Per quanto riguarda i dati relativi alle singole regioni, la Lombardia rimane di gran lunga la più colpita in relazione al numero di contagi che, nelle ultime 24 ore, hanno raggiunto i 5.849. Seguono la Campania con 2.981, l’Emilia-Romagna con 2.845, il Piemonte con 2.322 e il Lazio con 1.800.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili