L’ora dell’aperitivo ha attirato molti giovani sui Navigli a Milano che, nonostante la ‘zona arancione rafforzato’, si sono riuniti approfittando della bella giornata di sole per consumare cibo e bevande d’asporto. Massiccia la presenza delle forze dell’ordine a presidiare la zona ma non sempre è stato rispettato il distanziamento sociale, con gruppetti di persone sedute, lungo gli argini del Naviglio grande e della Darsena, a distanza ravvicinata.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milano, troppe persone in Darsena e lungo i Navigli: la polizia blocca i punti di accesso

next
Articolo Successivo

Coronavirus, la Regione Lombardia: “Stop agli interventi programmati. Crescente pressione di ricoveri, preservare posti letto per Covid”

next