Più vittime per Covid che per la Seconda Guerra Mondiale. Negli Stati Uniti l’epidemia di coronavirus è ancora completamente fuori controllo e solo nelle ultime ventiquattr’ore ci sono stati altri 4229 morti, dato che ha portato così il Paese a superare il triste primato del secondo conflitto mondiale. Secondo il conteggio della Johns Hopkins University, il bilancio dei decessi per coronavirus negli Usa ha raggiunto quota 406.010, mentre il numero totale di morti, in combattimento e non, durante la Seconda Guerra Mondiale è stato di 405.399, secondo il Department of Veterans Affairs.

La gravità della situazione è stata evidenziata ieri anche dal presidente Joe Biden nel suo discorso di insediamento. “Abbiamo bisogno di tutte le nostre forze per perseverare in questo buio inverno. Stiamo entrando in quello che potrebbe essere la fase più dura e mortale del virus“, ha dichiarato. Biden ha promesso di intensificare la campagna vaccinale nei primi 100 giorni del suo mandato, con 100 milioni di dosi somministrate. Finora sono state distribuite nel Paese almeno 35.990.150 dosi di vaccini ed almeno 16.525.281 dosi sono state somministrate.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Biden, il discorso di un americano agli americani

next
Articolo Successivo

Ufo, il silenzio della scienza sui dossier desecretati è inquietante

next