Sono 13.571 i nuovi casi di coronavirus accertati nel nostro Paese nelle ultime 24 ore, a fronte di 279mila test (antigenici e molecolari). Numeri in leggera crescita rispetto a quelli di ieri, così come il tasso di positività che passa dal 4,1% al 4,85%. 524 i morti. Per quanto riguarda la pressione sulle strutture ospedaliere, nel giro di un giorno si sono liberati altri 26 posti letto in terapia intensiva (al netto degli ingressi e delle uscite). Calano anche i pazienti Covid ricoverati nei reparti ordinari (-230).

L’incremento maggiore di contagi è stato registrato in Lombardia (+1.876), seguita da Sicilia (+1.486), Veneto (+1.359), Lazio (+1.281), Puglia (+1.159) ed Emilia Romagna, alle prese con 1.090 casi in più. Tutte le altre Regioni restano sotto quota 1.000, con 968 nuovi positivi accertati in Campania, 672 in Friuli, 606 in Piemonte e oltre 400 in Toscana, Marche, provincia di Bolzano. Altre 313 infezioni in Calabria, 285 in Liguria e 279 in Abruzzo, seguita a stretto giro da provincia di Trento (+278) e Umbria (+277). In Sardegna sono stati accertati 216 nuovi casi, mentre in Basilicata, Valle d’Aosta e Molise non arrivano a 100 (ne sono stati registrati rispettivamente 57, 14 e 54).

Con i dati di oggi, il totale di contagi accertati a partire da lunedì sale a 32.893. Un numero inferiore rispetto agli stessi giorni di una settimana fa, quando i nuovi casi erano più di 40mila (42.548). Due settimane fa, invece, cioè tra il 4 e il 6 gennaio, erano 46.509. Sembra confermata, quindi, una lieve tendenza di miglioramento nell’andamento della curva epidemiologica. Collegata, secondo gli esperti, agli effetti delle restrizioni di Natale. In discesa anche il tasso di positività (calcolato solo sui test molecolari), che al netto delle fluttuazioni quotidiane passa dal 10,5% di 7 giorni fa all’8% di questa settimana.

Dall’inizio della pandemia a oggi sono 2.414.166 i cittadini risultati positivi al Covid nel nostro Paese, 83.681 le vittime. Le persone guarite o appena dimesse dall’ospedale sono invece 1.806.932. Attualmente i positivi sono 523.553, di cui 498.623 in isolamento domiciliare. Per 22.469 persone è stato invece necessario ricorrere al ricovero ospedaliero. I casi più gravi, ricoverati in terapia intensiva, sono 2.461. 428 si trovano in Lombardia, 315 in Veneto, 288 nel Lazio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“L’incidente di Alex Zanardi non è stato causato da un’invasione di corsia del tir”: la conclusione finale della perizia chiesta dai pm

next
Articolo Successivo

Brescia, sviluppato nuovo sistema di sanificazione per bus e treni: “Una nube in grado di inibire il coronavirus”

next