Per impedire “assembramenti le raccomandazioni non bastano, servono decisioni e regole”. Così Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, intervenendo a L’Aria che Tira, su La7, commentando le immagini delle vie dello shopping affollate nel weekend. Cartabellotta analizza l’andamento dei contagi: “Siamo al culmine della seconda ondata, vediamo un appiattimento delle curve”. Le misure quindi, evidenzia, “hanno funzionato”, ma, il rischio è che con il Natale alle porte, e con un eventuale “allentamento delle misure restrittive”, si possa andar incontro a un “nuovo riempimento degli ospedali“. “Difficile raggiungere un punto di equilibrio – conclude – Perché se da un lato le raccomandazioni del buon padre di famiglia possono essere utili, dall’altra le scene di ieri ci hanno fatto capire che gli italiani hanno bisogno regole e divieti perché le raccomandazioni e gli atteggiamenti paternalistici non portano da nessuna parte”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Calabria, il commissario Longo arriva a Catanzaro: “La legalità è la priorità”

next
Articolo Successivo

Vaccino antifluenzale, farmacista di Milano rimprovera Feltri su La7: “L’ha fatto grazie a sua figlia? Non può passare questo messaggio”

next