“E’ stato un errore, per carità, sì”. Così a L’Ospite, su Sky TG24, il leader della Lega Matteo Salvini rispondendo alla domanda se non sia stato un errore la sua partecipazione a luglio a un convegno al Senato di scettici del covid, per questo definiti “negazionisti”. “Posso chiedere però a tutti – ha aggiunto – di non usare il termine negazionisti? Ci ricorda i campi di sterminio, gli ebrei, i nazisti. Quindi, se si vuol fare polemica politica, ci sono tanti altri termini. Parlare di negazionismo, di fascismo, di nazismo, in questo momento è qualcosa che non rende giustizia a chi lo fa”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

M5s, dopo gli Stati Generali la riabilitazione di B. va respinta a una sola voce

next
Articolo Successivo

Sicilia, l’audio del manager sui posti in Terapia intensiva diventa un caso. Il ministro Boccia: “Grave e inaccettabile, subito accertamenti”

next