Circensi, attori, ballerini, tecnici. I lavoratori dello spettacolo sono scesi in piazza Montecitorio a Roma per protestare contro la chiusura di teatri e sale voluta dal nuovo dpcm per arginare l’epidemia da Covid-19. “Vergognoso paragonarci alle sale bingo”, protesta qualcuno. Mentre altri rivendicano di “non sapere come fare”, e di non avere i soldi per sfamare la propria famiglia, nonostante siano stati previsti ristori per la categoria. Ecco il video-racconto dalla piazza.

Memoriale Coronavirus

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, i dati – Superati i 31mila contagi con 215mila test. 199 morti. Altre 95 persone in terapia intensiva e +1.030 ricoveri

next
Articolo Successivo

Covid Campania, De Luca: “Serve lockdown nazionale, il governo in ritardo”. E chiude gli asili. Richiamati gli anestesisti in pensione

next