Questa edizione del Grande Fratello Vip, non diversamente dalle altre, contiene un alto tasso di frasi e reazioni violente. Ed ecco che su Twitter/change.org è partita una petizione per eliminare la contessa De Blanck. Durante un gioco di “Halloween”, Tommaso Zorzi ha indossato un cappello da strega, come suggerito dagli autori e ha poi chiesto: “Cosa devo fare?”. A quel punto la De Blanck avrebbe detto “Sparati“, più di una volta. Tommaso è rimasto basito e la contessa si è allora scusata dicendo di essere nervosa. Poco dopo però ha ripetuto a Stefania Orlando: “Hai rotto il caz*o. Già sono incaz**a nera per la storia della stanza, tu capisci con tutta sta roba? Se sparasse così almeno smette di rompere i coglioni“. Le reazioni su Twitter non si contano e questo è il testo della petizione su Change.org: “Patrizia De Blanck è da quando è entrata nella casa del grande fratello che utilizza insulti nei confronti di tutti i concorrenti della casa, insulti razziali e omofobi. Ricordiamo che il GF quest’anno per aver squalificato persone per bestemmie dette senza microfono, nel cuore della notte momento nel quale il programma è seguito da veramente pochissime persone. Patrizia De Blanck invece ogni giorno “ci regala” insulti durante i pomeriggi che posso essere sentiti da chiunque, ovviamente. Segnaliamo: “Dire neri non è offensivo se dici ne*ri ahhh”, “Quel gay quel f***io (ripetute volte)”, “Che si spari che almeno ha finito di rompere i co*****i”, i numerosi insulti rivolti nei confronti di Guenda Goria”. Quali provvedimenti prenderà il GF?

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Il Collegio, Alessandro “bullizzato perché parlavo con le verdure” e “Roberto Baggio, il poeta?”: i 5 momenti cult della prima puntata

next
Articolo Successivo

Elodie, la sorella Fey tradisce la compagna e sospetta di essere incinta: la cantante reagisce così, ma è tutto uno scherzo de Le Iene

next