Che aria respiriamo sotto la mascherina? Una domanda che ci siamo posti tutti almeno una volta, da quando la mascherina è entrata a far parte della nostra vita quotidiana. Uno studio unico a livello nazionale, che porta la firma dell’assessorato all’Ambiente e all’Energia della Provincia di Bolzano insieme all’Agenzia provinciale per l’ambiente e la tutela del clima, cerca di rispondere a questo quesito. Dallo studio è emerso che indossando un dispositivo di copertura naso-bocca si ha comunque un notevole ricambio d’aria e che la concentrazione di CO2 re-inalata è sui livelli di quella rilevata in ambienti chiusi.

Memoriale Coronavirus

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, diretta – Gli anestesisti: “Rischio raddoppio ricoveri in 15 giorni, a quel punto sarà crisi”. La Lombardia riduce le operazioni

next
Articolo Successivo

Caos al pronto soccorso di Genova, ambulanze attendono ore per lasciare il paziente. Direttore dipartimento emergenza: “Poca medicina territoriale”

next