“La leucemia è tornata”. Miguel Van Damme in un video postato su Instagram ha raccontato che la sua lotta contro il cancro non è ancora finita. Nonostante un trapianto di midollo osseo, nonostante le cure e un pericolo che sembrava ormai alle spalle. La malattia è tornata, per la terza volta: “La cura che ora sto facendo non sta funzionando. In questo momento non ci sono altre opzioni, perché ho già fatto tutti i trattamenti che potevo e non ce ne sono altri”, ha spiegato il l portiere belga del Cercle Brugge.

Visualizza questo post su Instagram

????????❤️

Un post condiviso da Miguel Van Damme (@miguelvd16) in data:

Ora per Van Damme cominciano quattro settimane di chemioterapia: “Questo ha già dimostrato che può espellere la leucemia dal mio corpo, anche se solo temporaneamente. Potrebbe darmi un po’ di tempo”, ha detto nel suo video. Il miglioramento però rischia di essere solo temporaneo e al momento non ci sono altre cure da provare: “L’unica cosa che possono fare per me ora è tenermi in vita il più a lungo possibile, finché qualcuno da qualche parte nel mondo non si presenta con un nuovo trattamento”, ha aggiunto Van Damme.

In molti hanno commentato il suo post su Instagram – c’è anche il like del suo collega e connazionale Radja Nainggolan – incitandolo a non smettere di lottare: “Di certo non mi arrenderò e farò di tutto per rimandarlo il più a lungo possibile. Sarà molto dura, sono sulla cruna dell’ago, un po’ di speranza, continuo a crederci”, ha assicurato il portiere.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Focolaio al Genoa, annullato l’allenamento. Serie A e possibili scenari: attesa per i tamponi del Napoli. Rinvii? Ecco come fanno in Europa

next