Gli incendi continuano a bruciare l’America, e in particolare gli Stati di Washington, California e Oregon dove i vigili cercano di domare decine di roghi. E anche gli ettari bruciati sulla West Coast diventano oggetto di polemica politica in vista delle elezioni di novembre. “Gli incendi lungo la costa ovest sono solo l’ultimo esempio del vero modo in cui il cambiamento climatico sta cambiando le nostre comunità – ha twittato l’ex presidente Barack Obama -. Sulla scheda è in gioco la protezione del pianeta. Vota come se la tua vita dipendesse da questo perché è così”.

La Bay Area di San Francisco, scrive Cnn, è avvolta da una luce arancione a causa dei venti che trasportano il fumo anche a decine di miglia di distanza. Tanto che ad alcuni utenti sui social sembra di “essere su Marte”. Finora è stato calcolato che siano andati distrutti quasi 10mila chilometri quadrati di vegetazione e nella contea di Butte tre persone sono morte a causa delle fiamme, portando a 11 il totale delle vittime nello Stato. Tra loro anche due vigili del fuoco. Secondo la polizia, una delle persone che hanno perso la vita a causa dei roghi è stata sopraffatta dal fumo e dalle fiamme mentre fuggiva a piedi dopo che la sua auto è finita in un fosso. In precedenza gli incendi avevano già provocato la morte di due persone nello Stato dell’Oregon e di un’altra nello Stato di Washington.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

No, Trump non vincerà il Nobel per la Pace

next