Il coronavirus continua a infilarsi negli gli spogliatoi della Serie A, che tornano a riempirsi in vista della preparazione della nuova stagione calcistica. Dopo i quattro casi nel Cagliari e la rivelazione del portiere della Roma Antonio Mirante, sono stati segnalati almeno altri due casi tra i giocatori del Torino, l’attaccante Jeremie Boga del Sassuolo e l’attaccante Andrea Petagna del Napoli. Da Torino, oltretutto, fanno sapere che “in via precauzionale sono in atto ulteriori accertamenti per altri tre calciatori della prima squadra che nei giorni scorsi erano stati in stretto contatto con i positivi e che al momento attuale non fanno ancora parte del gruppo squadra”. Un positivo anche a Brescia, appena retrocesso. Rinviata per un positivo, invece, la partita per le qualificazioni all’Europa League tra il club di San Marino, Tre Penne, e la squadra kosovara dello Gjiani, nella cui rosa un giocatore è risultato infetto.

“Il Torino Football Club comunica che due calciatori sono risultati positivi ai test per la rilevazione del Covid 19″ è la notizia che viene lanciata in merito alla scoperta di due casi positivi nella rosa granata, i cui nomi, però, rimangono segreti. Il club spiega di aver “immediatamente informato” le autorità competenti ed i due calciatori, attualmente asintomatici, sono in isolamento come da protocollo. A loro si aggiunge anche l’attaccante Petagna, ex Spal, risultato positivo al tampone effettuato per la “positività del fratello”, come scritto dalla società stessa in una nota, che aggiunge.

Anche Petagna, spiega il Napoli, è asintomatico e “ha iniziato il periodo di quarantena a casa, al termine del quale, dopo la negatività del successivo tampone, si aggregherà alla squadra”. Il giocatore, quindi, ha ringraziato in un messaggio sui social tutti quelli che lo hanno sostenuto: “Sto bene e sono completamente asintomatico – ha scritto su Instagram -. Ho fatto il tampone perché una persona a me vicina era risultata positiva nelle scorse ore. Sono a casa isolato e in attesa che tutto passi. Ci tenevo a tranquillizzare tutte le persone che mi hanno scritto. Grazie ancora”. Ai tre casi accertati se ne aggiunge uno nel retrocesso Brescia: si tratta di un giocatore appena rientrato da una vacanza in Sardegna dove, secondo indiscrezioni, sarebbe anche stato in contatto con altri colleghi della squadra. Anche per loro verrà fatto il test nelle prossime ore, per scoprire se ci sono altri casi positivi all’interno dello spogliatoio.

Memoriale Coronavirus

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Antonio Mirante, il portiere della Roma rivela di essere positivo al Covid. Le sue parole – VIDEO

next
Articolo Successivo

Ti ricordi… Il Pisa di Romeo Anconetani con il Cholo Simeone nella Serie A stellare del 1990

next