Continuano a salire i nuovi casi di coronavirus in Italia. Dopo l’aumento di ieri, che aveva portato il conto giornaliero a 412 nuovi positivi, oggi sono 481 le persone risultate infette nelle ultime 24 ore a fronte di 52.658 tamponi effettuati, secondo quanto riferito dal ministero della Salute. Il totale dall’inizio della pandemia sale così a 251.713 casi, con la Lombardia che nelle ultime 24 ore ha fatto registrare più di 100 nuovi casi con su 7.960 tamponi effettuati. Le Regioni senza nuovi casi sono Valle d’Aosta, Molise e Basilicata, oltre alla Provincia Autonoma di Trento, mentre i maggiori incrementi si registrano in Lombardia (+102), Veneto (+60), Piemonte (+42) ed Emilia-Romagna (+41).

Sono 10, invece, le vittime nell’ultima giornata, in aumento rispetto alle 6 di ieri, con il totale delle morti causate dalla pandemia che continua a salire fino a 35.225. In 236 sono guariti, per un totale di 202.697. Un numero che però non è sufficiente a far calare quello degli attualmente positivi che aumentano di 230 unità, salendo a 13.791. E aumentano anche le persone in terapia intensiva che, con 4 soggetti in più ricoverati, salgono così a 53.

Lombardia, 102 nuovi casi ma nessun decesso
Sono 102, su 7.960 tamponi effettuati, i nuovi casi positivi al Covid in Lombardia, dove non si registra nessun decesso e altre 95 persone sono state dimesse o sono guarite. Stabili i ricoveri in intensiva, 10, aumentati quelli in altri reparti, che sono 165, 5 più di ieri. A Milano sono 29 i nuovi casi, di cui 13 in città, 6 a Bergamo e Varese, 11 a Brescia, 19 a Mantova, 8 a Como, 2 a Cremona e Pavia, 5 a Lecco e 1 a Lodi.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cuneo, la commozione del sindaco di Fossano: “Una disgrazia, non mi do pace”

next
Articolo Successivo

Contagi di rientro dalle vacanze in Croazia: dieci lombardi e cinque liguri. Il tour operator: “Non possiamo controllare i comportamenti”

next