Urla seguite da colpi di pistola. I vicini non hanno esitato un attimo a lanciare l’allarme, ma quando i carabinieri della compagnia di Moncalieri hanno fatto irruzione nell’appartamento di via Tetti Rosa non hanno potuto far altro che constatare la morte di una guardia giurata di 48 anni e della sua compagna di 44. È quanto successo questo pomeriggio a Vinovo, nel torinese: secondo quanto ricostruito l’uomo ha prima sparato due colpi di pistola contro di lei, commessa in un supermercato della zona, e poi ha rivolto l’arma contro di sé.

La coppia si era separata da una ventina di giorni dopo un lungo periodo di convivenza. Oggi intorno all’una la donna è tornata a casa dopo il lavoro e ha trovato l’ex ad aspettarla sul pianerottolo. Inutili tutti i tentativi di soccorso, entrambi sono deceduti sul colpo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Migranti, pronta una nuova nave-quarantena: sarà ormeggiata al largo delle coste siciliane. Un’altra presto davanti alla Calabria

next
Articolo Successivo

Sanremo, ex gioielliere ucciso in casa: era stato arrestato con l’accusa di essere stato basista in una rapina

next