Una sala chiusa, tanta gente, ma poche mascherinedistanziamento. È polemica dopo l’ultimo incontro per le Regionali della Toscana di Susanna Ceccardi, con ospite anche il leader della Lega Matteo Salvini. Al comizio, all’interno di un hotel a Firenze, ci sono diversi elettori, ma nelle immagini si vedono pochi di loro indossare dispositivi di protezione. Come riporta La Repubblica, a denunciare il fatto la consigliera regionale del Pd toscano Monia Monni: “Senza il minimo rispetto di regole, precauzioni, norme di sicurezza né tanto meno delle lavoratrici e dei lavoratori, che non hanno scelto di essere lì e che dovrebbero poter svolgere il loro lavoro senza rischiare di prendersi il Covid. E infatti gli unici che indossano le mascherine sono il personale di sala, i giornalisti e i tecnici televisivi…”.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Sardegna, 130 milioni per la “Salva imprese” di Solinas: 5,7 a una società fantasma. L’assessore: “Non so chi siano, soldi stanziati sulla fiducia”

next
Articolo Successivo

Recovery Fund, Di Maio: “Ue cambiata grazie anche alla svolta della Germania. Aboliamo le leggi che ci impediscono di spendere i fondi”

next