Matteo Salvini è in Puglia per il suo ultimo giorno di tour elettorale nella regione. Nelle varie città in cui ha fatto tappa, il leader della Lega ha sempre trovato gruppi di contestatori che hanno accompagnato i suoi comizi con fischi e cori. È successo ieri a Martina Franca e a Gallipoli e stamattina a Ceglie Messapica. L’ex ministro dell’Interno ha sempre risposto a chi lo stava criticando, dal palco, col microfono in mano: “Siete quattro sfigati, figli di papà. Ecco perché è importante l’educazione civica nelle scuole: per non crescere come loro”. A Martina Franca, invece, si è rivolto ai contestatori, che gli gridavano “scemo, scemo”, con un “siete i cani da guardia di Emiliano”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

“L’80% dei dipendenti pubblici si gratta la pancia dalla mattina alla sera”: l’attacco di Musumeci ai lavoratori siciliani

next
Articolo Successivo

Coronavirus, la deputata Pd La Marca non fa quarantena di ritorno dal Canada: ‘Un carabiniere m’ha detto che i parlamentari possono evitarla’

next