Era rimasto incastrato e l’auto – alimentata a gpl – stava per rendere fuoco. Pochi minuti e un uomo sarebbe bruciato vivo se non fosse stato aiutato ai residenti di Mapello (Bergamo) e a un passante.

Vittima dell’incidente e del salvataggio un uomo di 53 anni che viaggiava a bordo della macchina, finita contro un muro, con la moglie e la figlia di 11 anni. La donna e la bambina sono riuscite a uscire da sole dalla vettura, l’uomo invece è rimasto intrappolato nell’abitacolo. Sul posto sono poi sopraggiunte tre ambulanze e due automediche per prestare soccorso alla famiglia. I vigili del fuoco hanno poi spento l’incendio dell’autovettura alimentata a gpl. Sul posto anche i carabinieri di Curno per i rilievi e fare luce sulla dinamica dell’incidente.

Foto di archivio

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili