Ha ucciso sua madre e suo padre con alcuni coltelli da cucina e poi è fuggito, vagando a piedi per le strade di Collegno, nel Torinese, con le mani sporche di sangue e in stato confusionale. È quanto successo poco prima della mezzanotte di lunedì: a notare il giovane, un trentenne, è stata una pattuglia dei carabinieri che subito lo ha fermato e portato in caserma a Rivoli per interrogarlo. Incalzato, ha confessato di aver abbandonato l’auto su cui aveva fatto alcuni chilometri per raggiungere Collegno e che poco prima aveva ucciso i suoi genitori nella casa dove viveva in via Biscarra, nel quartiere Mirafiori, a Torino.

Giunti sul posto i militari hanno trovato i cadaveri di un uomo e di una donna di 69 e 60 anni, confermando il duplice omicidio dei genitori. Sono in corso le indagini dei dei carabinieri del Comando provinciale di Torino, ma da una prima ricostruzione sembra che il giovane abbia accoltellato a morte i genitori che si erano recati nella sua abitazione per fargli visita nel pomeriggio di lunedì, al culmine di un litigio per futili motivi. Dopo il delitto l’uomo sarebbe rimasto qualche ora sul posto per poi iniziare a vagare senza meta a bordo autovettura della madre, prima di venire rintracciato in strada dai militari. Sino ancora in corso i rilievi nell’appartamento dove sono state trovate le vittime e dove sono stati sequestrati 8 coltelli da cucina.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Matera, 91enne ucciso a coltellate e bastonate: arrestata nipote 26enne. “Colpi alla testa, ha agito con crudeltà”

next
Articolo Successivo

Puglia, morti tre ragazzi travolti da un furgone: erano a bordo di una bici elettrica

next