Dopo quasi 20 anni dall’istituzione del Parco Sommerso, avvenuta nel 2002, il Parco archeologico dei Campi Flegrei apre oggi al pubblico il nuovo percorso di visita al Parco Sommerso di Baia. Al centro tra il noto Ninfeo di Claudio e la Villa dei Pisoni, un intero nuovo isolato è stato esaminato in questi ultimi mesi: ci troviamo di fronte ad un complesso di oltre 2500 metri quadrati, affacciato sul Lacus baianus, il bacino su cui in età romana si distendeva l’intero centro di Baia. Le indagini, tutt’ora in corso, hanno individuato un complesso termale, inserito probabilmente in una residenza privata, ancora in gran parte da indagare.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, gli Usa lasciano l’Oms ma gli errori di Trump parlano chiaro

next
Articolo Successivo

Caltanissetta, rete di corruzione all’interno del comune di Santa Caterina Villarmosa: sindaco, vicesindaco e assessore ai domiciliari

next