Sono 142 i nuovi contagiati dal coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, in leggero aumento rispetto ai 126 nuovi casi registrati ieri. Non è cambiato invece l’indice di incremento del virus, attestatosi anche oggi sullo 0,05 per cento. È quanto emerso dal bollettino giornaliero diffuso dal ministero della Salute, secondo cui nell’ultima giornata le nuove vittime sono state 23. Anche in questo caso si tratta di un aumento, visto che il 29 giugno i decessi erano stati 6. Il totale delle vittime di Covid nel nostro Paese è quindi arrivato a quota 34.767. I tamponi sono in aumento a 48.273 nelle ultime 24 ore. Sette le regioni senza nuovi casi: Marche, Trentino Alto Adige, Puglia, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Basilicata e Molise. In Lombardia, invece, da registrare 62 casi, pari al 43,6% del totale giornaliero. Undici le regioni che non hanno registrato vittime, che invece si contano in Lombardia (4), Piemonte, Emilia Romagna, Veneto, Campania, Puglia, Abruzzo, Sicilia, Sardegna.

GRAFICO 1 – EVOLUZIONE DEL CONTAGIO

GRAFICO 2 – INCREMENTO QUOTIDIANO DEI CONTAGI

GRAFICO 3 – L’EPIDEMIA NEL TEMPO

I guariti dal coronavirus superano quota 190mila. L’aumento nelle ultime 24 ore è di 1.052 unità, che porta il totale a 190.248. Diminuiscono di 3 unità oggi i pazienti in terapia intensiva: sono 93, dei quali 42 in Lombardia. In 11 regioni e nella provincia autonoma di Trento non ci sono più ricoverati in rianimazione. I ricoverati con sintomi sono 1.090, 30 in meno rispetto a ieri, 14.380 le persone in isolamento domiciliare, 900 in meno, e 15.563 gli attualmente positivi, 933 in meno di ieri.

LA SITUAZIONE IN LOMBARDIA
Come detto, sono 62 i nuovi casi positivi al coronavirus in Lombardia, di cui 8 a seguito di test sierologici e 13 ‘debolmente positivi‘, e si registrano 4 nuovi decessi (16.644 totali). Sono, invece, 6.117 i tamponi effettuati in 24 ore, con il numero complessivo che sale a 1.036.548. È quanto emerge dai dati del bollettino fornito dalla Regione Lombardia, secondo cui i guariti e i dimessi sono 821 in più, per un totale di 67.197 (64.785 coloro che hanno superato la malattia e 2.412 i lombardi che hanno lasciato gli ospedali). I posti di terapia intensiva occupati sono 42, uno in meno rispetto a ieri. E calano ancora i ricoverati in altri reparti: sono 24 in meno rispetto a ieri, complessivamente 297. Per quanto riguarda la distribuzione dei casi per provincia, sono 23 in più a Milano, di cui 6 nel solo capoluogo lombardo. Poi si registrano 15 nuovi contagi a Mantova, 6 in più a Brescia, 5 a Bergamo, 3 a Varese e Monza e Brianza, 2 a Cremona, 1 a Lecco, Lodi e Pavia. Zero positivi, invece, segnalati nelle province di Como e Sondrio.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Alzano, tra novembre e gennaio 110 polmoniti da “agente non specificato”. Ats Bergamo: “Non ci sono evidenze di presenza precoce di Covid”

next