“Come l’Italia ha gestito la pandemia? Io avrei preferito vedere anzitutto un governo tecnico e poi ovviamente un governo di unità nazionale“. Così Piergiorgio Odifreddi, ospite del programma di approfondimento settimanale ‘Punto Esclamativo’, realizzato da Loft Produzioni e condotto da Luca Sommi, disponibile su sito (www.iloft.it) e app tutti i martedì alle 17. “Secondo me basta guardare le classifiche, purtroppo pessime, dei contagi, dei morti e si vede subito che siamo al quarto posto – ha detto il matematico piemontese – Ai primi tre posti ci sono paesi come gli Stati Uniti, il Brasile e l’Inghilterra: quei tre paesi hanno dei leader penosi, che sono Trump, Bolsonaro e Johnson. Noi siamo subito dopo, non so se se ne possono trarre delle conseguenze da questo fatto”. Soprattutto, secondo Odifreddi, “l’errore più grande è affrontare queste emergenze, che sono planetarie, non soltanto nazionali, con governi di parte, che siano di destra o di sinistra, soprattutto in una situazione come il governo attuale in cui questo governo era arrivato al potere un po’ con manovre di palazzo a cui ormai la Repubblica italiana ci ha abituato: io avrei preferito vedere anzitutto un governo tecnico, le questioni erano soprattutto in mano al comitato scientifico quindi era meglio che se le gestisse da solo, e poi ovviamente un governo di unità nazionale“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Montanelli, Travaglio ad Accordi&Disaccordi: “Rimuovere la statua a Milano? Era figlio del suo tempo, non un razzista”

next
Articolo Successivo

M5S, Jacopo Fo a Punto Esclamativo (Loft): “Regola dei due mandati? Necessaria un’università dei 5 Stelle per formare i candidati”

next